iscrizionenewslettergif
Bergamo

Area ex gasometro: Tentorio chiede la cessione all’Inps

Di Redazione14 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'area dell'ex gasometro

L'area dell'ex gasometro

ROMA — Si è tenuto questa mattina a Palazzo San Macuto, negli Uffici della “Commissione Parlamentare di controllo degli enti pensionistici” l’incontro richiesto dal Presidente della Commissione, il deputato bergamasco Giorgio Jannone, tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, rappresentato dal presidente Antonio Mastropasqua con la dirigente Rosanna Casella, e la delegazione del Comune di Bergamo, rappresentata dal sindaco Franco Tentorio e dal vicesindaco Gianfranco Ceci.

L’Amministrazione comunale ha nuovamente segnalato all’Inps l’estremo interesse all’acquisizione dell’area dell’ex-gasometro, stante la collocazione strategica del sito e della sua possibile destinazione tesa a realizzare un parcheggio di attestamento vicino alla Stazione ferroviaria. L’area della Malpensata, inoltre, necessita di una profonda riqualificazione che vedrebbe nella bonifica dell’area e nella costruzione del parcheggio di attestamento interrato un primo ed importante tassello.
L’Inps ha evidenziato come il difficile percorso normativo ed operativo delle dismissioni di immobili ritenuti non strategici necessiti di un primo ed indispensabile passaggio, consistente nella determinazione del prezzo di vendita del bene.

L’Inps si avvarrà quindi del Demanio di Bergamo per la stima al corretto valore di mercato del bene, che deve comunque tener conto dello stato dei luoghi e delle previsioni del Piano di governo del territorio.

Entro 30 giorni e dopo tale verifica ci sarà un nuovo incontro, anche in sede tecnica, al fine di valutare congiuntamente le procedure amministrative più idonee per la cessione del manufatto che, stante i fini istituzionali a cui dovrebbe essere destinato, è stato definito dalle parti di “grande valenza ed interesse pubblico”.

Poiché è volontà di entrambi gli Enti di operare in tempi ragionevolmente brevi e compatibili con l’importanza del progetto, è stata ritenuta necessaria una stretta e continua collaborazione in tutte le fasi della dismissione. Il sindaco ed il vicesindaco di Bergamo, con la mediazione del parlamentare Giorgio Jannone, si rapporteranno periodicamente con i dirigenti dell’Inps per ridurre i tempi ed accelerare le procedure amministrative. L’unità di intenti e la fattiva collaborazione fanno ragionevolmente presagire un epilogo positivo della vicenda.

Omicidio di Treviglio: la moglie assassinata con 9 coltellate

Una gazzella dei Carabinieri BERGAMO -- Ha cercato una difesa disperata contro quelle coltellate. Nove fendenti che, con una ...

I capolavori della Carrara al Chiostro del Bramante di Roma

Il Chiostro del Bramante ROMA -- Presentazione e Prevernissage ieri a Roma per la Mostra “La pittura veneta ...