iscrizionenewslettergif
Primo Piano

La bresaola è carne di zebù brasiliano

Di Redazione13 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La bresaola valtellinese

La bresaola valtellinese

Crolla il mito di uno dei prodotti tipici delle Alpi: la bresaola valtellinese. Nei giorni scorsi in Valsassina è stata venduta una confezione di affettato fosforescente. E lo scandalo alimentare ha fatto emergere una particolarità. Ebbene, secondo la Coldiretti, la bresaola non sarebbe carne italiana bensì carne di zebù brasiliano.

La bresaola fosforescente è stata venduta in un discount della Valsassina, in provincia di Lecco, ad una signora del paese di Cortenova. Pare che la scadenza fosse lontana, e il pacchetto fosse ben sigillato, ma il colore della carne era inquietante. La signora si è rivolta alle autorità. Sono partiti i controlli. Alcuni esperti hanno detto che potrebbe trattarsi solo di una reazione naturale della carne al processo di stagionatura. L’Asl di Sondrio ha detto che si trattava di “normale iridescenza della carne”. Certo è che, mentre si attendevano i risultati delle analisi, la Coldiretti ha sollevato il polverone sull’origine della carni.

Si tratterebbe per la maggior parte zebù brasiliani, un animale molto adatto a questo tipo di insaccati. Buono per produrre 17mila tonnellate, pari 6 milioni e mezzo di bresaole l’anno. Mentre la produzione italiana sarebbe limitata a poche aziende con animali italiani, in Valtellina. La Coldiretti sottolinea che non esiste segnalazione, in etichetta, del paese di provenienza della carne utilizzata per questo salume. Per essere chiamata bresaola – prodotto Igp – basta infatti che una sola delle fasi di produzione sia effettuata in Italia. In questo caso, la lavorazione.  Tutto a regola di legge, per carità. Ma su carni sudamericane. E così l’associazione degli allevatori ha sostenuto un provvedimento della Camera che impone l’obbligo di indicazione di origine sulle etichette dei prodotti agroalimentari.

L’intervento a gamba tesa della Coldiretti ha suscitato la reazione del Consorzio di tutela della Bresaola che ha etichettato come “irresponsabili” le dichiarazioni dell’organizzazione agricola.

Pace fatta fra i sindacati dopo gli incidenti di Treviglio

Operaio della Fiom fuori dalla sede Cisl di Treviglio BERGAMO -- Questo pomeriggio i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Bergamo, rispettivamente ...

Lo zio Michele ritratta: non ho stuprato Sarah

Michele Misseri TARANTO (ANSA) -- Per ora Sabrina resta in carcere. A pesare su di lei, nell'angusta ...