iscrizionenewslettergif
Bergamo

L’omicida di Treviglio non risponde alle domande del giudice

Di Redazione13 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Si trincera dietro il silenzio Luigi Benedetto Marenzi, l’uomo di  51 anni, originario di Treviglio, che ieri mattina ha ucciso a coltellate la moglie nel capoluogo della Bassa.

L’omicida, ex operaio della Same ora disoccupato, si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio effettuato dal pubblico ministero Santoro. L’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di via Gleno, a Bergamo.

In mattinata,  dovrà comparire davanti al giudice per le indagini preliminari per l’interrogatorio di convalida dell’arresto. Nel pomeriggio, invece, il pubblico ministero incaricherà un patologo di eseguire l’autopsia sul corpo della vittima Silvia Betti, 48 anni, uccisa nell’abitazione di piazza della Repubblica. La salma della donna si trova attualmente nel cimitero monumentale di Bergamo, in viale Pirovano.

LEGGI ANCHE
Non accetta la separazione: disoccupato uccide la moglie a coltellate

Lavori in via Col di lana: transito vietato ai residenti

Via Col di Lana BERGAMO -- Da giovedì 14 ottobre 2010 avranno inizio i lavori di sistemazione della via ...

Aggredisce automobilista con un cacciavite: tunisino arrestato

La volante della Polizia CAMPAGNOLA -- Aveva parcheggiato la sua Bmw in via Saussure, a Campagnola. Si stava ...