iscrizionenewslettergif
Provincia

False revisioni: tre autofficine nei guai

Di Redazione8 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli agenti della stradale durante un controllo

Gli agenti della stradale durante un controllo

SERIATE — Tutto è iniziato nel marzo 2009. Con un controllo di routine a un furgone in autostrada. Alla polizia stradale di Seriate quei documenti di revisione proprio non quadravano. Ma poi, con il passare del tempo si sono accorti che non si trattava di due-tre o dieci documenti. Ma erano quelli di più di cinquecento macchine. E così sono partite le indagini che hanno messo nei guai tre autofficine della Bergamasca. Falsificavano documenti per la revisione auto, all’insaputa dei clienti.

I clienti, in assoluta buona fede, lasciavano l’auto e la ritiravano con un tagliando contraffatto sul libretto di circolazione. In realtà i controlli non venivano effettuati e la motorizzazione civile non veniva informata.

I titolari delle autofficine – di 46, 47 e 51 anni – sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di falso materiale, dopo che la Stradale ha individuato 569 veicoli che circolavano con documenti contraffatti.

Una sola delle officine in questione, con sede a Seriate, era abilitata ad effettuare le revisioni, mentre le altre due, con sede a Dalmine e Treviolo, ‘collaboravano’ con questa, raccontando che i controlli, mai eseguiti, sarebbero stati effettuati a Seriate.

Violenza sessuale su una disabile: operaio rinviato a guidizio

Il tribunale di Bergamo BERGAMO -- Una brutta, bruttissima storia. E' stato rinviato a giudizio dal giudice per l'udienza ...

Molestò una ragazzina di 13 anni: sacerdote sparisce nel nulla

Il sacerdote è sparito nel nulla BERGAMO -- È sparito da una settimana, lasciando sulla sua auto un portafogli e un ...