iscrizionenewslettergif
Poesie

“Non so come” di Rabindranath Tagore

Di Redazione7 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Non so come tu canti, mio signore!
Sempre ti ascolto
in silenzioso stupore.
La luce della tua musica
illumina il mondo.
Il soffio della tua musica
corre da cielo a cielo.
L’onda sacra della tua musica
irrompe tra gli ostacoli pietrosi
e scorre impetuosa in avanti.

Il cuore anela di unirsi al tuo canto,
ma invano cerco una voce.
Vorrei parlare, ma le mie parole
non si fondono in canti
e impotente grido.
Hai fatto prigioniero il mio cuore
nelle infinite reti
della tua musica.

“Epigrafe per un libro condannato” di Charles Baudelaire

images14Non scrissi, o lettore innocente, pacifico e buon cittadino, per te questo mio saturnino volume, carnale e dolente. Se ...

“Parigi dorme” di Maria Luisa Spaziani

images4arigi dorme. Un enorme silenzio è sceso ad occupare ogni interstizio di tegole e di muri. Gatti ...