iscrizionenewslettergif
Bergamo

Tocca il sedere a due immigrate: pensionato condannato

Di Redazione5 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Il vizietto, piuttosto diffuso a dire il vero, di allungare troppo la manina gli è costato caro stavolta. Un pensionato di 75 anni della Valseriana è stato condannato a un anno e 8 mesi di galera, senza condizionale, per aver toccato il sedere a due immigrate senegalesi, madre e figlia. La condanna, di due mesi più pesante rispetto a quanto richiesto dal pubblico ministero, è stata presa dal collegio giudicante presieduto dal giudice Vito di Vita.

Secondo le indagini, l’uomo, un insospettabile, aveva palpeggiato il sedere della sua vicina di casa, un’immigrata senegalese di 37 anni, e della figlia di quest’ultima che all’epoca dei fatti aveva solo 14 anni. Il primo episodio contestato è dell’aprile del 2009. L’anziano incontra le due donne sulle scale e, nell’imbarazzo generale, allunga la mano sulla madre. La donna, sotto choc, per tre mesi tiene il segreto. Ma il vaso trabocca quando il pensionato ci prova con la figlia, palpeggiandole palesemente il sedere. L’immigrata va dai carabinieri e sporge denuncia.

Ieri la condanna. L’imputato dovrà anche risarcire 7500 euro alle due donne costituitesi parte civile.

Confesercenti organizza corso per buttafuori

Corso di buttafuori BERGAMO -- Confesercenti Bergamo, attraverso il suo ente formativo Cescot e Azienda Bergamasca Formazione, azienda ...

Sorpreso con mezza tonnellata di droga: “Ma è per uso personale”

La gazzella dei Carabinieri BERGAMO -- Aveva in casa oltre mezza tonnellata di hashish. Ma ai carabinieri ha detto ...