iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Nigeriana parla con i carabinieri: violentata dai connazionali

Di Redazione4 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I famigerati condomini Athena

I famigerati condomini Athena

ZINGONIA — Una bruttissima storia di violenza da uno dei quartieri più malfamati della provincia di Bergamo. E’ stata violentata per due ore da due connazionali, che hanno voluto punirla per aver fornito chiarimenti ai carabinieri su un litigio tra due donne di colore. Dopo la violenza, l’hanno anche fotografata sul letto con il cellulare. E’ successo il 28 settembre a Zingonia, riferiscono oggi i carabinieri di Treviglio, che hanno arrestato due nigeriani, O.H. di 36 anni e A.P.P. di 26, senza occupazione nè fissa dimora, privi del permesso di soggiorno.

La vittima, 30 anni, nigeriana, aveva fornito chiarimenti ai carabinieri su un litigio tra due donne di colore, avvenuto il 17 settembre a Zingonia. Nel pomeriggio del 28 settembre i due nigeriani l’hanno avvicinata e, minacciandola con un coltello e un cacciavite, l’hanno costretta a seguirli in un appartamento del complesso Athena. Dopo averla costretta a spogliarsi, hanno abusato di lei per due ore. Al termine della violenza, uno dei due l’ha costretta a rimanere nuda sul letto mentre con il telefono cellulare le scattava alcune foto, che poi le ha mostrato.

Dopo la violenza i due sono scappati, mentre la vittima è stata trovata mentre, sotto choc, vagava nei pressi di un supermercato. Soccorsa, è stata portata alla clinica Mangiagalli di Milano. I due violentatori sono stati arrestati il giorno dopo e condotti nel carcere di Bergamo. Il gip non ha convalidato l’arresto, ma ha comunque disposto la loro custodia cautelare in carcere.

Baby rapinatore terrorizza negoziante con un martello

I carabinieri in azione BERGAMO -- I carabinieri del Comando provinciale di Bergamo hanno arrestato un giovane italiano, appena ...

Salame record a Curnasco: un metro e mezzo per 20 chili

Il salame più lungo del mondo, in Cina CURNASCO -- Che salame! E non è un espressione di scherno nei confronti del maldestro ...