iscrizionenewslettergif
Editoriali

E adesso espellete Mirko Tremaglia

Di Redazione4 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mirko Tremaglia

Mirko Tremaglia

Signori, giù il cappello: perché se il coraggio e la coerenza – merce rara, oggi in politica – sono ancora un valore, gli italiani hanno qualcosa da imparare da un ottantenne bergamasco che risponde al nome di Mirko Tremaglia.

Il decano della destra bergamasca ha detto “no” a Silvio Berlusconi, l’uomo più potente d’Italia. Gliel’ha cantato in faccia il suo deniego, con la voce roca dell’età e l’orgoglio di un tempo che fu. In una sorta di confronto all’ok korral fra il vecchio e il nuovo modo di fare politica. Quasi a segnare un distacco netto, del tipo: “Caro signore, io con lei non mi ci mischio”.

E’ la storia che non si piega al padrone di oggi. Tremaglia, in coerenza con il suo passato, ha seguito Gianfranco Fini. Ma per l’ennesima volta ha eluso i tatticismi e votato contro la fiducia al governo. Una lezione di coerenza che non ha pari, almeno di recente.

E’ evidente, però, che l’ex ministro degli italiani nel mondo costituisce un problema politico molto insidioso per il Pdl, sia a livello nazionale sia a livello locale. L’esponente della destra finiana, con il suo gesto in parlamento, ha scavato non un solco ma una voragine rispetto alle posizioni e ai comportamenti di Berlusconi e i suoi, prendendone le distanze in maniera inequivocabile.

Ora, la dignità politica di un partito imporrebbe un gesto di coraggio. Ma nessuno dentro il Pdl – né a livello nazionale, né a livello locale – pare avere l’autorevolezza e il fegato per decretare l’espulsione di Tremaglia, prima che egli stesso dia le dimissioni. E così, è presumibile che il politico bergamasco se ne vada da sé, martedì, quando Fini annuncerà la nascita del nuovo partito. Ma allora le lezioni del vecchio “leone” saranno state due…

Provincia: inni, mozioni e patate bollenti

La Provincia di Bergamo E', probabilmente, una delle patate bollenti che l'amministrazione provinciale prima o poi dovrà affrontare. Stiamo ...

Atalanta, Carmona e Ruopolo determinanti nel nuovo modulo

Francesco Ruopolo BERGAMO – Finalmente, una grande Atalanta. Nessun eccesso signori, il 2-0 conquistato a Modena contro ...