iscrizionenewslettergif
Isola

Truffa dello specchietto: inseguimento di 20 chilometri

Di Redazione1 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La truffa dello specchietto

La truffa dello specchietto

BOTTANUCO — Una truffa sventata e un inseguimento durato venti chilometri, con i ladri che alla fine rompono l’auto e riescono a scappare a piedi. E’ accaduto ieri mattina fra Bergamo e Bottanuco.

Tutto ha avuto origine da uuovo tentativo di raggiro attraverso la celebre “truffa dello specchietto”: i malviventi che fermano un’auto accusando il conducente di avere danneggiato uno degli specchietti retrovisori esterni.

A volte si limitano a farsi consegnare dei contanti per “sistemare” la faccenda senza passare dalle assicurazioni, altre uno dei complici approfitta dell’attimo di distrazione per rubare beni di valore dall’auto della vittima.

Ieri alle 10,30 a Bergamo però l’automobilista ha capito cosa stava accadendo e ha fatto segnali a una pattuglia della polizia. I malviventi su una Bravo si sono dati alla fuga e ne è nato un inseguimento che da Bergamo è arrivato fino a Bottanuco, ai confini della provincia di Milano, dove l’auto dei ladri ha seminato la polizia, ma poi è finita contro un cordolo rompendo la coppa dell’olio. I malviventi sono riusciti a scappare a piedi.

Grosso bovino fugge dal macello: abbattuto dai Carabinieri

Il bovino in fuga CISANO -- Di fare la fine della bistecca proprio non ne voleva sapere. E così ...

Bimbo colpito da meningite alla materna: 300 in profilassi

Il vaccino della meningite TERNO D'ISOLA -- Riapre questa mattina la scuola materna di Terno d'Isola sottoposta a controlli ...