iscrizionenewslettergif
Politica

Addio Pirellone, la Regione si trasferisce a Palazzo Lombardia

Di Redazione1 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il nuovo Palazzo Lombardia

Il nuovo Palazzo Lombardia

MILANO — La Regione Lombardia trasloca e si trasferisce in una sede nuova di zecca: l’edificio più alto di Milano, ribattezzato Palazzo Lombardia. Il trasferimento in realtà non sarà a grande distanza. Dal Pirellone si passa al nuovo grattacielo di 161 metri, che è lontano non più di 500 metri dalla vecchia sede.

I primi ad arrivare a metà ottobre nel complesso progettato dagli architetti Pei Cobb Freed & partners saranno i dipendenti degli assessorati alla Sanità e all’Istruzione e Lavoro, i più numerosi e quelli attualmente alloggiati in edifici in affitto.

L’arredo degli otto edifici curvilinei che circondano la torre alta 39 piani di Palazzo Lombardia è già iniziato. Gli altri dipendenti arriveranno tra gennaio e marzo del prossimo anno. L’ultimo sarà il governatore Roberto Formigoni.

Il trasloco interesserà 3.400 persone. “La nuova Regione sarà una grande piazza aperta al servizio della città senza cancellate per renderla più accessibile. In un ideale dialogo con il Pirellone. Dotata di servizi, ristoranti, bar aperti notte e giorno. La prima piazza civica moderna che la giunta donerà a Milano”.

Per costruire il complesso ci sono voluti 13 milioni di chili di acciaio, 1,3 milioni di chili di carpenteria metallica, 102mila metri cubi di calcestruzzo. La facciata misura 75mila metri quadrati. Il complesso degli uffici è di 72mila metri quadrati. Ci sono novemila metri quadrati di giardini lineari e 2.700 pensili.

Per l’inaugurazione nel 2011 è prevista la partecipazione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La Lega esulta: borse di studio agli studenti lombardi

Alberto Ribolla MILANO -- Il Consiglio regionale ha approvato l’emendamento al Piano regionale di sviluppo presentato dalla ...

Coerente fino in fondo: Tremaglia vota contro la fiducia a Berlusconi

Mirko Tremaglia ROMA -- “Mi dispiace di essere l’ultimo a parlare per dire che voterò contro la ...