iscrizionenewslettergif
Politica

Coerente fino in fondo: Tremaglia vota contro la fiducia a Berlusconi

Di Redazione1 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mirko Tremaglia

Mirko Tremaglia

ROMA — “Mi dispiace di essere l’ultimo a parlare per dire che voterò contro la fiducia. Voterò contro per le ragioni riguardanti gli italiani all’estero. È l’ora di finirla di ignorare questo fatto formidabile, eccezionale, che mi ha fatto guadagnare un mucchio di anni di vita e che mi porta oggi a prendere la parola per dire: “Non dimentichiamoli”. È questa la dichiarazione di voto espressa ieri alla Camera dal deputato di Futuro e Libertà per l’Italia, il bergamasco Mirko Tremaglia, già Ministro per gli italiani nel mondo.

Rivolgendosi al presidente del Consiglio Berlusconi, Tremaglia ha poi proseguito: “Questa la bontà della mia causa che Lei ha ignorato e continua ad ignorare. Non dimenticatevi che ci sono 395 parlamentari di origine italiana, che hanno fatto cose eccezionali. Non si può parlare di bilanci ignorando una causa eccezionale di tutta la nostra vita e di tutte le nostre generazioni, uno straordinario punto di riferimento”.

“Quando io dico 395 parlamentari di origine italiana, vuol dire che abbiamo riempito il mondo di italianità. E invece si va a dire che devono essere colpiti addirittura quelli che fanno dell’emigrazione un punto centrale della loro vita. Questi sono i motivi per i quali io prendo la parola per esprimere il mio voto contrario, sollecitando una grande operazione di italianità” ha concluso Tremaglia.

Addio Pirellone, la Regione si trasferisce a Palazzo Lombardia

Il nuovo Palazzo Lombardia MILANO -- La Regione Lombardia trasloca e si trasferisce in una sede nuova di zecca: ...

Se si votasse domani stravincerebbero Pdl e Lega

Silvio Berlusconi BERGAMO -- Se si votasse domani vincerebbero Pdl e Lega. Mentre il ministro Maroni si ...