iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bimba invalida: la Procura sequestra le cartelle cliniche

Di Redazione1 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Su richiesta del pubblico ministero Giancarlo Mancusi, la procura di Bergamo ha dato mandato alla Polizia giudiziaria di sequestrare le cartelle cliniche di Samanta, la bimba rimasta invalida dopo un parto cesareo agli Ospedali riuniti di Bergamo, e di sua mamma – Albana Zekaj, 31enne albanese.

A Mancusi, nel febbraio scorso, era stato affidato il fascicolo giudiziario, dopo la denuncia presentata dal legale della donna Roberto Trussardi. Insieme alle cartelle cliniche, la Polizia giudiziaria ha chiesto di avere anche i nomi di tutti gli operatori coinvolti, a qualunque titolo, nella vicenda.

Il fascicolo aperto dalla Procura è ancora contro ignoti. L’accusa: lesioni colpose gravi. Il prossimo passo dei giudici potrebbe essere la richiesta di una consulenza medico legale ad un collegio di periti che accertino eventuali responsabilità. Solo dopo la loro valutazione, il pm deciderà se archiviare il caso o iscrivere qualcuno nel registro degli indagati.

Autobus e tram gratis per Bergamoscienza

L'Autobus della scienza BERGAMO -- Viaggiare gratis su autobus e tram nei fine settimana. Basterà presentare una conferma ...

Fiera: record di visitatori ad Alta Quota

La fiera Alta quota BERGAMO -- Sono stati circa 37500 i visitatori alla fiera della montagna Alta Quota che ...