iscrizionenewslettergif
Bergamo

Autobus e tram gratis per Bergamoscienza

Di Redazione1 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'Autobus della scienza

L'Autobus della scienza

BERGAMO — Viaggiare gratis su autobus e tram nei fine settimana. Basterà presentare una conferma di prenotazione a un evento di Bergamoscienza. E’ la nuova offerta di Atb e Teb per sabato 2 e domenica 3, sabato 9 e domenica 10, sabato 16 e domenica 17 ottobre.

Sarà possibile viaggiare gratuitamente sull’intera rete servita da ATB, compresa la linea tramviaria T1 Bergamo-Albino. E con il festival riparte anche l’Autobus della Scienza, un progetto promosso dall’Associazione BergamoScienza e realizzato con il contributo di ATB, Rotary Distretto 2040 – Gruppo Orobico e del Distretto 1980 – Rotary Club Lugano, UniAcque SpA, con il supporto tecnico di ProtecSUN e Telmotor,

Atb ha messo a disposizione un autobus, dismesso dal servizio, interamente personalizzato e opportunamente attrezzato, trasformato in un laboratorio itinerante nel quale gli studenti delle scuole primarie e secondarie di città e provincia possono eseguire esperimenti scientifici, direttamente e praticamente, esporre le proprie intuizioni, impegnarsi in piccole realizzazioni funzionanti. L’Autobus della Scienza ha l’obiettivo di far “girare la scienza” e di “tenerla in movimento” oltre le settimane di BergamoScienza, raggiungendo le scuole primarie e secondarie di città e provincia

Dal 1 novembre 2010, considerato il successo ottenuto e l’impossibilità a soddisfare tutte le richieste delle scuole nel corso dell’anno scolastico 2009/2010, l’Autobus della Scienza ripropone il tema l’energia elettrica e la sua produzione: in particolare la conversione del movimento in energia elettrica (generatori, dinamo..) e dell’energia elettrica in movimento (motori). Attenzione particolare è rivolta al tema del risparmio energetico e delle energie verdi e rinnovabili. Presso la scuola che ne farà richiesta “di fermata”, ragazze e ragazzi vivranno un’esperienza formativa unica, che unisce teoria e pratica.
Ad oggi, sono già 89 le scuole – di città e provincia – in lista d’attesa per l’Autobus della Scienza.

Da ottobre 2009 a maggio 2010, il progetto ha coinvolto 33 scuole primarie, 21 scuole secondarie di primo livello, 154 classi (tre per ciascun istituto), 3.580 studenti (tra i 9 e i 13 anni) e i loro docenti. Il risultato positivo si deve a molteplici aspetti. Molti ragazzi senza conoscenze strutturate sull’argomento si sono lasciati guidare attraverso gli esperimenti alla scoperta di concetti di difficile comprensione. Anche in presenza di un’iniziale timidezza è bastata una pedalata a sciogliere gli studenti più introversi, che sull’Autobus sono riusciti ad esprimere al meglio le loro potenzialità con grande stupore di insegnanti e compagni.

In otto mesi l’Autobus ha percorso un lungo tragitto, toccando 14 scuole in città e 36 in provincia. Ha fatto tappa a Dalmine, Nembro, Boltiere, Costa Mezzate, Urgnano, Casazza, Treviglio, Treviolo, Pedrengo, Brusaporto, Grumello, Osio Sotto, Pradalunga, Villa Dalmè, Capriate, S.Omobono Terme, Zingonia, Verzellino, Zingonia, Albino. L’Autobus della Scienza, in “uscita speciale”, è stato inoltre protagonista alla Fiera “Mi fido di Te” (febbraio 2010) e a “Lilliput” (28 aprile – 2 maggio 2010).

Durante BergamoScienza 2010, l’Autobus della Scienza sarà presente: giovedi 30 settembre 2010 nel cortile della Provincia di Bergamo, dalle 18.30 alle 20, e nei fine settimane del Festival sabato 2 e domenica 3, sabato 9 e domenica 10, sabato 16 e domenica 17, in Piazza Pontida, con i seguenti orari: sabato dalle 9.30 alle 21 e domenica dalle 9.30 alle 19.30.

A Bergamo il congresso dei giornalisti

Giornalisti precari CENTRO CITTA' -- Si terrà a Bergamo, dall’11 al 14 gennaio prossimi, il XXVI Congresso ...

Bimba invalida: la Procura sequestra le cartelle cliniche

Il tribunale di Bergamo BERGAMO -- Su richiesta del pubblico ministero Giancarlo Mancusi, la procura di Bergamo ha dato ...