iscrizionenewslettergif
Sport

Il muro della Reggina resiste: l’Atalanta pareggia in casa 1-1

Di Redazione25 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Francesco Ruopolo (foto Mariani)

Francesco Ruopolo (foto Mariani)

BERGAMO — Secondo pareggio consecutivo per l’Atalanta a Bergamo. Contro una Reggina catenacciara e sicuramente non irresistibile, i nerazzurri sprecano l’incredibile nella prima frazione di gioco e chiudono sull’1-1 una gara giocata per l’ultima mezz’ora con l’uomo in meno.

L’espulsione di Raimondi (doppio giallo) ha condizionato la fase finale di una gara che ha visto l’estremo difensore Puggioni vestire i panni del migliore in campo: la truppa di Colantuono ha rischiato addirittura la sconfitta in chiusura con Troest che ha salvato in spaccata su Sy ma il rammarico più grande è legato al primo tempo, chiuso in pareggio nonostante un dominio schiacciante.

Ottima partenza dei nerazzurri, all’8′ Ardemagni salta netto Adejo a sinistra e penetra in area, il suo destro repentino è respinto da Puggioni con i piedi proprio nei pressi dell’accorrente Ruopolo: l’ex Albinoleffe conclude di prima intenzione ma il portiere calabrese si supera con una grande deviazione a mano aperta salvando i suoi da un gol sicuro.

L’Atalanta nella fase iniziale domina, al 14′ Padoin chiama il triangolo a Ruopolo e va sul fondo mettendo al centro un pallone splendido che i difensori reggini respingono senza fortuna: lo stesso Ruopolo dal dischetto del rigore controlla e scarica un destro a colpo sicuro regalando a Puggioni il secondo miracolo di giornata, mordendosi le mani perchè una rete simile era impossibile da sbagliare.

L’ariete casertano si fa perdonare al 20′, un’azione in verticale di Barreto lo libera al limite e questa volta la conclusione di destro si insacca nell’angolino lontano facendo esplodere lo stadio Comunale; la Reggina prova subito a rimettersi in gioco e ci riesce grazie ad un gran gol di Bonazzoli che al 25′ pesca un jolly alla Del Piero con un destro di rara precisione.

La gara, dopo un momento di stanca, si riaccende improvvisamente al 38′ con un’azione tambureggiante dei nerazzuri: Doni serve Barreto che mette Ardemagni in condizioni di concludere, il destro è respinto ancora da un super Puggioni a centroarea dove il centrocampista paraguaiano conclude a colpo sicuro colpendo un palo clamoroso.

I nerazzurri spingono, la Reggina non riesce ad uscire dalla propria area e al 41′ è un indemoniato Ardemagni a girare di testa senza trovare lo specchio della porta: in pieno recupero ancora il giovane pavese prova a disegnare un sinistro al volo d’altri tempi e nonostante non trovi la porta mette il sigillo su un primo tempo dominato in lungo e in largo dalla formazione bergamasca.

Il leit motive della partita non cambia nemmeno dopo l’intervallo, la prima azione degna di nota è ancora marchiata Atalanta e arriva al 48′: Doni serve Ruopolo, destro violento ed ennesima parata dell’estremo difensore reggino Puggioni, davvero in gran giornata.

La Reggina continua a non fare nulla per dimostrare di voler giocare a calcio e al 61′ gode anche di un regalo da parte del pessimo arbitro Gallione: Raimondi, già ammonito, incrocia fortuitamente la corsa di Missiroli che stramazza al suolo come colpito da un meteorite inducendo il direttore di gara a sventolare in faccia al’esterno nerazzurro il secondo cartellino giallo di giornata.

L’uomo in meno costringe Armenise a gettare nella mischia Troest al posto di Doni al 65′, Ceravolo per Ruopolo è la seconda mossa per l’assalto finale ma la formazione di colantuono è stanchissima e si vive sulle fiammate: Padoin all’ 85′ costringe Puggioni all’ennesimo miracolo in angolo e sul corner è Troest a sprecare da due metri con una zuccata alta di un soffio.

La Reggina nel finale sfiora l’incredibile vantaggio, Barillà all’87’ chiama Consigli alla smanacciata sulla traversa e Sy, a meno di un metro dala porta sguarnita viene contrato miracolosamente da Troest che salva un gol certo.

ATALANTA – REGGINA 1-1
Reti: 20′ Ruopolo(A), 25′ Bonazzoli(R)

ATALANTA: Consigli, Raimondi, Talamonti, Peluso, Bellini, Padoin, Carmona, Barreto, Doni (65′ Troest), Ardemagni (88′ Bonaventura), Ruopolo (74′ Ceravolo). All. Armenise (Colantuono squalificato)

REGGINA: Puggioni, Adejo, Cosenza, Acerbi, Colombo (76′ Barillà), Rizzo, Viola, Missiroli, Rizzato, Bonazzoli (85′ Sy) , Campagnacci (57′ Adiyiah). All. Atzori

Ammoniti: Raimondi(A), Colombo(R), Doni(A), Cosenza(R), Bonaventura(A)

Espulsi: Raimondi(A) al 61′

Fabio Gennari

11501 gadgets pronti per voi: l’Atalanta premia i primi abbonati

Lo striscione della Campagna Abbonamenti BERGAMO – L'aveva promesso, Antonio Percassi. Pochi giorni dopo l'annuncio della prosecuzione, anche per il ...

Nessuna insufficienza, Ardemagni e Padoin tra i migliori

Matteo Ardemagni (foto Mariani) BERGAMO – Nessuna insufficienza. Nonostante il risultato sia deludente, la squadra nerazzurra ha fatto bene ...