iscrizionenewslettergif
Politica

Ribolla (Lega): ma quale immobilismo? Erano altri i “tempi bruni”

Di Redazione22 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alberto Ribolla

Alberto Ribolla

BERGAMO — “Ma quale immobilismo, il primo anno dell’Amministrazione Tentorio è stato caratterizzato da numerosi interventi per migliorare la nostra città e per uscire dai “tempi bruni” che ci hanno preceduto”. Lo ha detto il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Alberto Ribolla.

“Si è parlato di Pgt: ebbene, Bergamo è stata tra le prime città della Lombardia ad approvarlo in via definitiva, non senza una sostanziale modifica delle volumetrie, sensibilmente ridotte, così come ridotte sono state le altezze, tutelando lo skyline di Città Alta, messo in pericolo da un’impostazione urbanistica del centrosinistra basata su grattacieli e torri d’assalto”, continua il leghista.

“Solo per ricordare alcuni dei tanti interventi realizzati, in poco più di un anno dall’insediamento dell’attuale amministrazione di centrodestra abbiamo attuato la riqualificazione di numerose aree urbane degradate, tra cui anche Piazzale Alpini; a breve sarà la volta della stazione, del piazzale delle autolinee e della zona della ex dogana. Sono in progetto numerosi interventi relativi alle infrastrutture della nostra città (ad esempio la risalita di città alta). Particolare attenzione è stata poi rivolta alle associazioni di via ed ai negozi di vicinato, fulcro della vita di quartiere”.

“La nostra linea di governo, particolarmente attenta all’ambiente, ha portato alla creazione di nuovi parchi ed aree verdi (Parco Sud di Redona, Parco della Bicicletta a Longuelo, via Ceresoli, tre aree verdi lungo la greenway del Morla, giardini del Castello di S. Vigilio), all’adesione a progetti relativi alle energie rinnovabili, alla pulizia di luoghi degradati spesso abusivamente occupati, al progetto di riforestazione urbana. Sono state stanziate più risorse per la manutenzione del verde (in controtendenza rispetto al passato). Sono stati sistemati integralmente i parchi di via Goethe, di Sant’Agostino, le aree verdi intorno al Polaresco; è stata realizzata la pista ciclabile in continuità della green way nel Parco dei Colli. E’ stato completato il primo lotto del parco dell’ospedale nuovo, a breve inizierà l’ampliamento del Parco Solari e del Parco di via Cave. E’ ripartita Agenda 21, così come il progetto di ammodernamento della piattaforma ecologica comunale”.

“Bergamo è più ordinata, con la quanto mai puntuale e attenta manutenzione della nostra città che ha dovuto recuperare anche il completo immobilismo, quello sì reale, dell’ultimo semestre della precedente amministrazione di centrosinistra. Dopo la grandiosa adunata degli alpini, Bergamo ha ritrovato la voglia di scendere in piazza: la città finalmente vive, non solo con la movida, ma con feste di via, rievocazioni storiche (un successo quella di Sant’Alessandro) ed eventi culturali mai realizzati prima d’ora, un volano per il turismo (a breve anche l’apertura del tourist center e del deposito bagagli)”.

“Bergamo, anche attraverso l’applicazione del decreto Maroni, è una città più sicura: tra le altre cose, è stato istituito il nucleo speciale della polizia locale, potenziato tecnologicamente il sistema di videosorveglianza, affrontato con determinazione il problema dei parcheggiatori abusivi. Nei prossimi anni questa amministrazione, con l’apporto determinante della Lega Nord, continuerà a lavorare duramente per perseguire gli interessi dei cittadini bergamaschi e farà risplendere la nostra bella città. Le polemiche sterili le lasciamo agli altri” conclude Ribolla.

Il Pdl a Bergamo: vicende di falchi e colombe

Rivali: Carlo Saffioti e Marco Pagnoncelli Ai bergamaschi appassionati di politica non sarà certo sfuggita la recente l'intervista rilasciata dal coordinatore ...

Il Pd partecipa alla manifestazione antimafia di Ponteranica

Gabriele Riva BERGAMO -- Il Partito Democratico ha partecipato, sostenuto e lavorato per la buona riuscita della ...