iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Mister Ryanair: il treno per Orio a noi non serve

Di Redazione15 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Micheal O'Leary, patron di Ryanair

Micheal O'Leary, patron di Ryanair

BERGAMO – Arriva di corsa, Micheal O’Leary. Sembra che il traguardo appena raggiunto, quindi da festeggiare, lo interessi ma non lo esalti. Lo coinvolga ma sia già parte del passato. Ryanair, compagnia irlandese low-cost, ha appena registrato il passeggero numero 25 milioni su Bergamo eppure “Mister Ryanair” spiazza tutti guardando avanti. Molto avanti. Forse troppo.

Questo ex ragioniere oggi guida un gruppo che trasporta gente in tutta Europa, la flotta di 160 aeromobili è destinata ad aumentare e le cifre, le sue cifre, lasciano a bocca aperta.

“25 milioni di passeggeri, su Bergamo, sono un risultato importante – dichiara il patron di Ryanair – e dimostrano come la nostra compagnia, con le sue tariffe, sia stata preferita ai concorrenti. Abbiamo instaurato con questa città una partnership importante, per ora non c’è possibilità di nuove rotte perché lo scalo è al massimo delle potenzialità ma se ci saranno nuovi spazi, noi saremo attenti interessati”.

A chi chiedeva qualche dato numerico sulle previsioni per il 2010, lo stravagante milionario irlandese ha risposto senza esitazioni. “Nel 2010 supereremo Alitalia, dovremmo attestarci su 22, 5 milioni di passeggeri contro 21: la competizione con loro, comunque, non è difficile e credo che i risultati lo dimostrino”. Chiaro, limpido e conciso.

Tra una stilettata al Financial Times che voleva sostituirlo con un altro amministratore delegato per risparmiare i 900.000 euro di stipendio e aumentare il livello estetico e l’annuncio degli utili previsti (tra i 350 e i 375 milioni di euro), O’Leary si è congedato dai giornalisti con un paio di considerazioni molto importanti sul collegamento ferroviario ad Orio al Serio e le novità previste sui voli.

“A differenza di quanto successo a Milano, credo che a Bergamo non serva un treno per l’aeroporto. Abbiamo in mente delle novità importanti, sempre tenendo conto della sicurezza pensiamo alla possibilità di abolire due delle tre toilette in modo da aumentare i posti a disposizione come anche di prevedere dei posti in piedi o di coinvolgere il secondo pilota in operazioni di ristorazione”.

Fabio Gennari

Incredibile Ryanair: 25 milioni di passeggeri trasportati a Bergamo

Micheal O'Leary, numero uno di Ryanair BERGAMO -- Sensazionale risultato per la compagnia irlandese Ryanair. Allo scalo bergamasco di Orio al ...

Scivola con lo scooter e muore sotto un camion

La zona del rondò di Zingonia updated OSIO SOTTO -- Drammatico incidente stradale nel tardo pomeriggio a Osio Sotto sulla ex ...