iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ladro maldestro ruba nell’auto di un poliziotto

Di Redazione15 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Piazza Dante

Il tribunale di Piazza Dante

CENTRO CITTA’ — Quella tecnica gli era familiare. Ma stavolta per portare a termine il furto ha scelto l’auto sbagliata: quella di una gente della Polizia giudiziaria. E’ accaduto fuori dal tribunale di Piazza Dante.

Lui, un 57 enne con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, residente a Bergamo ma senza fissa dimora, con una dimestichezza sorprendente ha provato a rubare in un’auto, in centro città, in pieno giorno.

Erano circa le 17 in una delle zone di transito più frequentate di Bergamo. Il ladro ha rotto il finestrino della vettura posteggiata vicino alla Procura e ha fatto razzia di quanto ha trovato all’interno. Purtroppo per lui, è stato visto da un impiegato di un ufficio, che si era affacciato alla finestra dopo aver sentito il vetro andare in frantumi. E che, mentre il ladruncolo si allontanava, ha chiamato la polizia.

Non contento, lo zelante Sherlock Holmes locale ha seguito a distanza il malvivente, verso via XX settembre guidando gli agenti sul posto con il telefonino. Il ladro è stato bloccato e arrestato da una volante.

In questura lo conoscevano già per i suoi precedenti. E proprio qui è emerso che l’auto defraudata era quella di un poliziotto. Il bottino? Magro: solo un orologio.

Per  il ladro è scattato il processo per direttissima. Difeso dall’avvocato Alessandro Zonca, l’uomo ha negato tutte le accuse. Il giudice ha convalidato l’arresto con custodia in carcere. Prossima udienza il 20 settembre.

Contrordine: revocato lo sciopero, benzinai aperti

Revocato lo sciopero dei benzinai BERGAMO -- Il blocco per fortuna non ci sarà. I gestori dei distributori di carburanti ...

Traffico di cocaina: 6 arresti in centro città

I carabinieri in azione BERGAMO -- Sei arrestati con l'accusa di traffico di cocaina. E' questo il risultato di ...