iscrizionenewslettergif
Poesie

“Piove” di Pierluigi Cappello

Di Redazione13 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Piove, e se piovesse per sempre
sarebbe questa tua carezza lunga
che si ferma sul petto, le tempie;
eccoci, luccicante sorella,
nel cerchio del tempo buono, nell’ora
indovinata
stiamo noi, due sguardi versati in un corpo,
uno stare senza dimora
che ci fa intangibili, sottili come un sentiero
di matita
da me a te né dopo né dove, amore,
nello scorrere
quando mi dici guardami bene, guarda:
l’albero è capovolto, la radice è nell’aria.

“Treno amore” di Rafael Alberti

images8Un’altra patria, insonne, non la mia, d’altro timbro e metallo, gode e illumina il profilo in rapida ...

“Risveglio” di Cesare Pavese

risveglioLo ripete anche l'aria che quel giorno non torna. La fìnestra deserta s'imbeve di freddo e di ...