iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Poche ore di sonno, rischio obesità

Di Redazione7 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Consumo di alimenti ipercalorici

Consumo di alimenti ipercalorici

Eccesso di peso in età scolare e adolescenziale. Una delle cause pare essere uno scarso numero di ore di sonno che aumenta il desiderio di consumare cibi grassi e snack. A rivelarlo i ricercatori della Case Western Reserve University School of Medicine, del Rainbow Babies & Children’s Hospital di Cleveland e del Brigham and Women’s Hospital che hanno esaminato 240 ragazzi di 16-19 anni, il 18 per cento dei quali obeso.

La ricerca evidenzia come poche ore di sonno possano aumentare il rischio di obesità, a causa di cambiamenti nelle abitudini alimentari che, soprattutto nelle ragazze, alterano l’equilibrio energetico. E così l’aumento medio del consumo di grassi è del 2,2 per cento al giorno.

Come spiega Susan Redline, prima autrice dello studio: “Un orario alterato dei pasti in chi dorme poco può anche essere una forma di stress metabolico che contribuisce a mandare in tilt il metabolismo. Sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio le differenze di genere nella relazione tra sonno, stress, metabolismo e abitudini alimentari”.

Parto con epidurale, meno rischi di lesioni

Parto con epidurale Una donna su dieci che ha partorito per via vaginale riporta danni ad alcuni muscoli ...

Depressioni post-partum: a rischio per anni

Depressione post-partum Il rischio di depressione "post partum" non si limita al primo anno di vita da ...