iscrizionenewslettergif
Bergamo

“Per amore o per forza”: i giovani per cinque giorni in scena

Di Redazione2 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La presentazione dell'iniziativa

La presentazione dell'iniziativa

BERGAMO — Si svolgerà tra martedì 7 e sabato 12 settembre la terza edizione di “Per amore o per forza”, la fortunata iniziativa dedicata ai gruppi teatrali giovanili promossa dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo in collaborazione con il Teatro tascabile di Bergamo e l’Accademia delle Forme Sceniche.

“Per amore o per forza” è un’iniziativa dedicata al teatro giovanile bergamasco che, tramite un bando aperto, raccoglie le proposte dei giovani del territorio (gruppi o singoli) e si propone di costruire un’occasione dedicata all’interno della quale il lavoro di ognuno possa essere messo in scena e adeguatamente valorizzato. La scaletta della manifestazione si costruisce progressivamente nel confronto tra i gruppi giovanili e il Teatro Tascabile di Bergamo, storico partner del Comune nella realizzazione di questa manifestazione.

L’evento centrale – una maratona teatrale lunga tutta una notte – si svolgerà sabato 11 settembre dalle ore 17 all’alba del giorno successivo e si chiuderà, con l’ultimo spettacolo, al castello di S. Vigilio. Considerato il numero consistente di partecipanti, “Per amore o per forza” edizione 2010 prenderà il via martedì 7 settembre alle ore 21.00, allo Spazio Polaresco, con i primi due spettacoli previsti.

Per amore o per forza edizione 2010 vede il coinvolgimento attivo di ben venti gruppi teatrali (record di partecipazione), con un’età inferiore ai 30 anni che hanno aderito attraverso un apposito bando. Queste le realtà teatrali partecipanti: Non c’è storia, Cut off, Teatro lavori in corso, Nomen Teatro, Teatro Caverna, Reggae Angels, Teatrandum, Delirium Tremens, Progetto Bonsai, Curve Marginali, Antonietta Fusco, Senza Ghetto, Nicole Sartirani, Progetto Nur, Kick Breath Performing Foundation, Les Misensamble, I Burlatti, Esteterotici, Compagnia dell’Invidia e Teatro Ebbro.

Lungo tutta la settimana gli spettacoli si svolgeranno in quattro diversi luoghi: il Teatresco (il teatro dello Spazio Polaresco), lo spazio giovanile Edoné di Redona, la sede del Teatro Tascabile (presso l’ex monastero del Carmine) e il Castello di S. Vigilio. Il circolo “Fuori rotta” di Treviglio, sede del Teatro dell’Invidia, ospiterà invece, sabato 16 ottobre, un evento/spettacolo promosso dal TTB e dedicato a tutti i gruppi partecipanti.

La manifestazione è realizzata con il sostegno della Fondazione della Comunità bergamasca e in collaborazione con Polar Tv, che si occuperà delle riprese della maratona teatrale.

L’ingresso a tutte le rappresentazioni teatrali è rigorosamente gratuito.

I piloti di F1 sfidano i ragazzi del “Grande fratello” allo stadio di Bergamo

La nazionale piloti BERGAMO -- La partita si annuncia di quelle al cardiopalmo e come prevedibile richiamerà allo ...

Accoltella la fidanzata incinta: il racconto di quella notte allucinante

La polizia dà il via alla caccia all'uomo BERGAMO -- Dopo aver accoltellato la fidanzata incinta ha vagato come un animale braccato per ...