iscrizionenewslettergif
Bergamo

La Guardia di Finanza sequestra 3 siti di download illegale

Di Redazione2 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un sito di download

Un sito di download

BERGAMO — Dopo due anni di indagini si sono concluse le inchieste “Colombo” e “Pirate bay” della Guardia di Finanza di Bergamo, contro la pirateria online, che ha colpito anche il celebre sito svedese www.thepiratebay.org. Il comando provinciale delle Fiamme Gialle di Bergamo lo ha reso noto in un comunicato diffuso stamattina.

In seguito alle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Bergamo, sono stati sequestrati tre siti internet da cui si potevano scaricare film, brani musicali, videogiochi e programmi informatici senza pagare i diritti d’autore: www.colombo-bt.org, sequestrato, www.thepiratebay.org e www.labaia.net. Il primo sito ad essere reso inaccessibile e’ stato “Colombo”, nel 2008, all’epoca principale sito italiano di questo tipo, con piu’ di 400.000 utenti registrati e oltre 580 milioni di download eseguiti. Nell’ambito di quell’operazione sono stati denunciati sei italiani e sequestrato consistente materiale informatico.

“Pirate bay”, oscurato in Italia a febbraio, era il punto di riferimento del pianeta “pirati”: oltre 20 milioni di visitatori al mese, uno dei 100 siti internet piu’ visti e tradotto in 13 lingue. Dall’Italia, i contatti erano circa 450.000 al mese. Denunciato per aver violato la normativa sul diritto d’autore anche un giovane romano, ideatore e gestore del sito “laBaia”, attraverso cui era possibile connettersi ancora a “Pirate bay”. Il sito e’ stato sequestrato e oscurato.

Atalanta: sconti del 50 per cento ai donatori Avis

Gli organizzatori dell'iniziativa MONTEROSSO -- “Ci sono almeno tre buoni motivi perché Avis Bergamo scenda in campo a ...

Per gli amanti della natura, appuntamento all’Orto Botanico

Per gli amanti della natura CITTA' ALTA -- Il weekend promette tempo bello. Quindi niente di meglio che godere il ...