iscrizionenewslettergif
Bergamo

Atalanta: sconti del 50 per cento ai donatori Avis

Di Redazione2 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli organizzatori dell'iniziativa

Gli organizzatori dell'iniziativa

MONTEROSSO — “Ci sono almeno tre buoni motivi perché Avis Bergamo scenda in campo a fianco di Atalanta Bergamasca Calcio e Foppapedretti Volley Bergamo”. A dichiararlo – durante la conferenza stampa che si è tenuta al Centro Avis del Monterosso – è Oscar Bianchi, presidente provinciale Avis, la Onlus che raccoglie oltre 30.000 donatori di sangue.

“Il primo riguarda la tutela della salute. Stimolare i nostri donatori, soprattutto i più giovani, ad avvicinarsi allo sport, significa contribuire ad una crescita corretta della persona. E crediamo sia possibile avvicinarli allo sport anche attraverso queste campagne promozionali. Il secondo motivo – continua Bianchi – riguarda il binomio sport e solidarietà. Sono convinto che lo sport, al pari della generosa attività degli avisini, contribuisca ad abbattere le barriere e a migliorare la società e il terzo motivo, non meno importante, è che al centro di tutta la nostra attività c’è il donatore. E verso di lui stiamo indirizzando tutte le iniziative sia per quanto riguarda il miglioramento della donazione vera e propria con l’organizzazione di nuove unità di raccolta e di incremento degli orari, sia per quanto riguarda la tutela della salute, con lo screening per la celiachia, sia infine per quanto riguarda le attività aggregative come quella presentata oggi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda si sono espressi anche Vitaliano Beretta, Responsabile Marketing Atalanta B.C., Andrea Veneziani, responsabile Relazioni Esterne Foppapedretti Volley Bergamo e Stefano Calvo, responsabile marketing della Foppa. Per tutti e tre ad accomunare l’associazione dei donatori e le due società sportive c’è la condivisione di valori fondamentali come il lavoro di squadra, la lealtà, e il rispetto degli altri. Il mondo dello sport, con le sue grandi potenzialità di comunicazione soprattutto tra i giovani, può portare un messaggio di sensibilità e di attenzione nei confronti del volontariato.

Gli accordi prevedono la presenza di uno striscione con logo Avis presso il settore curva sud dello stadio di Bergamo e presso il palazzetto, spot audio/video Avis in occasione delle partite casalinghe, presenza del logo e link Avis sul sito e le pubblicazioni dell’Atalanta e ancora: riduzione del 50 per cento del biglietto di ingresso alla curva sud per tutte le partite casalinghe dell’Atalanta per i donatori che si presenteranno muniti di carta d’identità e tesserino di riconoscimento Avis (fino ad un massimo di 350 ingressi ogni partita); ulteriore riduzione del 50 per cento per le donatrici e ricevitoria “dedicata” per l’emissione dei biglietti agli avisini.

Accoltella la fidanzata incinta: il racconto di quella notte allucinante

La polizia dà il via alla caccia all'uomo BERGAMO -- Dopo aver accoltellato la fidanzata incinta ha vagato come un animale braccato per ...

La Guardia di Finanza sequestra 3 siti di download illegale

Un sito di download BERGAMO -- Dopo due anni di indagini si sono concluse le inchieste "Colombo" e "Pirate ...