iscrizionenewslettergif
Politica

Generazione Italia attacca il Pdl: squadristi della libertà. La Brambilla querela

Di Redazione1 settembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Squadristi della libertà sul sito di Generazione Italia

Squadristi della libertà sul sito di Generazione Italia

ROMA — E’ durata l’arco di una mattinata la tregua fra i finiani e il Pdl. Dopo l’apertura di Berlusconi verso il presidente della Camera, nel pomeriggio la tensione è tornata ai massimi livelli quando è trapelata l’illazione – smentita dall’interessata – che il ministro Michela Brambilla avrebbe organizzato un autobus di militanti per contestare Fini durante il suo discorso di domenica prossima a Mirabello.

La replica dei finiani è stata durissima e affidata al sito internet di Generazione Italia. “Gli squadristi della libertà sono pronti a organizzarsi per contestare Fini” si legge nello spazio web dell’associazione del presidente della Camera, dove campeggia una enorme stella rossa che copre il simbolo del Pdl. Tutto partirebbe da una telefonata in cui un militante napoletano avrebbe sostenuto di essere stato contattato da un consigliere provinciale del Pdl per andare a contestare Fini. Secondo il militante, a tirare le fila della contestazione ci sarebbe la Brambilla.

Il ministro, dal canto suo, ha deciso di reagire passando alle carte bollate e dando mandato ai propri legali di querelare “chi ha formulato tali contenuti diffamatori e di chi eventualmente ne darà diffusione”. Non solo. “Tutti noi eletti nel Popolo della Libertà – continua la Brambilla – abbiamo stretto un patto con gli elettori che è imprescindibile e che deve essere rispettato. E non fa certo parte del programma sottoscritto il continuare con simili meschini attacchi che testimoniano solo la pochezza e la scarsità di contenuti politici di chi li compie. Quanto accaduto oggi mi pare, semmai, un palese tentativo di mettere le mani avanti, creando un alibi con il quale giustificare le contestazioni che, evidentemente, gli esponenti finiani si aspettano di ricevere a Mirabello da parte dei tanti militanti dell’ex An che ben si sono guardati dal seguire le loro posizioni”.

La vicenda pare inverosimile anche a Mario Valducci, insieme a Berlusconi fondatore di Forza Italia. “Non ne so nulla ma non credo sia possibile una cosa del genere. Un comportamento di questo tipo sarebbe contrario al nostro dna” ha commentato il responsabile dei Club della Libertà.

Centrosinistra all’attacco: giochi rotti o pericolosi in almeno 4 parchi (foto)

Uno dei giochi danneggiati e pericolosi per i bimbi BERGAMO -- Normalmente in politica (specialmente quella relativa all'amministrazione di una città) l'opposizione ha due ...

Sondaggi, in calo il consenso di Fini: meno 10 punti in un mese

Gianfranco Fini BERGAMO -- Sarà stata la vicenda della casa di Montecarlo, sarà stato il bombardamento di ...