iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bassa

Nessuna leonessa: falso allarme nei campi della Bassa

Di Redazione31 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un campo

Un campo

ROMANO DI LOMBARDIA — Un falso allarme. E’ stato definitivamente archiviato l’avvistamento di una leonessa segnalato alcuni giorni fa nei campi della Bassa Bergamasca. Dopo una settimana di ricerche, con un imponente spiegamento di uomini e mezzi della Forestale, della Protezione civile, della polizia locale e dei carabinieri, è stato stabilito che nessun animale, tantomeno un esemplare di leone femmina, si aggirava indisturbato nei prati tra Romano di Lombardia e Covo.

A lanciare l’allarme erano state due ragazzine di Covo. Sostenevano di aver visto un grosso felino con un animale in bocca vicino alla pista ciclabile. La notizia si era presto ingigantita, con i residenti della zona intimoriti da possibili incontri con l’animale.

Dopo giorni di ricerche, estese in un raggio di alcuni chilometri quadrati, non sono state trovate tracce della leonessa, né è stata denunciata la scomparsa di alcun animale. Il vicesindaco di Romano di Lombardia, Mario Suardi, ha decretato il definitivo cessato allarme.

Una leonessa nei campi di grano? Psicosi nella Bassa Bergamasca

Una leonessa nei campi della Bassa? ROMANO DI LOMBARDIA -- L'hanno vista uscire dalla piante di mais con in bocca una ...

Ancora Gratta e vinci: a Osio Sotto vinto un milione di euro

Il megamiliardario OSIO SOTTO -- Il colpo della vita. Dopo la vincita da 100mila euro realizzata a ...