iscrizionenewslettergif
Poesie

“Buongiorno mezzanotte” di Emily Dickinson

Di Redazione31 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?

Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!

Posso guardare, vero,
l’oriente che si tinge di rosso?
Le colline hanno dei modi allora
che dilatano il cuore.

Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.

“Sonetto 1” di William Shakespeare

rose-golden-celebration-6x6La tua fiamma s'illumina da sola, Carestia su terreno rigoglioso, Tu stesso tuo nemico a te si ...

“Estate” di Cesare Pavese

girl-in-a-field-of-grass-gayle-hartmanC'è un giardino chiaro, fra mura basse, di erba secca e di luce, che cuoce adagio la ...