iscrizionenewslettergif
Sport

Percassi e Colantuono d’accordo: mentalità giusta, punto prezioso e importante

Di Redazione29 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Percassi con i figli a Varese (foto Mariani)

Antonio Percassi con i figli a Varese (foto Mariani)

VARESE – Partita difficile da giudicare sul piano tecnico che però ha soddisfatto per la mentalità operaia che la squadra ha messo in campo.

L’allenatore Stefano Colantuono e il presidente Antonio Percassi, nei meandri dello stadio Ossola, hanno commentato lo 0-0 di Varese tenendo più o meno la stessa linea: ha vinto il forte vento, l’Atalanta non ha subito gol e ha comunque preso punti.

“Credo sia impossibile –attacca il tecnico romano- giudicare una partita come questa: ho sentito anche i ragazzi, giocare il pallone con un vento simile era impossibile. Misura dei passaggi, rinvii del portiere e trame di gioco sono state condizionate costantemente dalle condizioni atmosferiche, nella ripresa poi la situazione è addirittura peggiorata.Il Varese ha fatto una buona gara, sono in ottima condizione e l’Atalanta ha dato una risposta importante a chi si chiedeva se la mentalità era già quella giusta per la serie B”.

Punto importante, quindi, ma con una piccola recriminazione. “Siamo partiti bene, Pettinari e Basha nei primi minuti potevano affondare ma con il passare dei minuti è diventata una battaglia più che una gara di calcio. Nel secondo tempo mi piacerebbe rivedere un doppio cross di Pettinari respinto da vicino, forse ci poteva stare il rigore per fallo di mano. E’ un punto prezioso, in serie B è dura e guardate anche le altre: il Sassuolo perdeva in casa e poi ha raddrizzato la gara, non c’è mai nulla di scontato”.

Se Colantuono ha risposto nella piccola sala stampa dell’impianto varesino, il presidente Percassi ha dovuto accontentarsi di un corridoio vecchio stile per dire la sua sui 90 minuti appena terminati. “In condizioni simili, con una squadra frizzante e piena d’entusiasmo, è un pareggio positivo. Mi è piaciuta molto la voglia di combattere dei miei ragazzi, significa che la mentalità è quella giusta per affrontare un campionato duro e difficile come quello cadetto”.

Dopo l’apprezzamento per i tifosi bergamaschi presenti, Percassi ha commentato l’acquisto di Carmona e le voci su Giaccherini e Manfredini chiudendo con un invito alla gente di Bergamo per la campagna abbonamenti.

“Carmona è stato un buon affare, ci siamo rinforzati e questo è sempre positivo. Giaccherini? Non lo conosco (sorriso, ndr) mentre per quanto riguarda Manfredini non c’è assolutamente nessuna trattativa: resta a Bergamo. Colgo l’occasione per fare un invito a tutti i nostri tifosi: siamo alla fine della campagna abbonamenti, mancano solo otto giorni ed è importante che tutti corrano ad acquistare la tessera perché il record è ancora possibile”.

Fabio Gennari

Consigli inoperoso, ok Raimondi e Peluso: male in attacco

Cristian Raimondi VARESE -- Giudizi condizionati dal forte vento, impossibile non sottolinearlo. Il grande potenziale offensivo della squadra ...

La fotogallery di Varese-Atalanta

La grinta di Colantuono VARESE -- Un Colantuono scatenato, Tiribocchi con il turbante e tutta la grinta dei ragazzi ...