iscrizionenewslettergif
Sport

Il ds Zamagna fa il punto sul mercato dell’Atalanta (audio)

Di Redazione29 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il direttore sportivo Zamagna

Il direttore sportivo Zamagna

VARESE — Manfredini alla Juve? Invenzioni. Giaccherini in arrivo? Dipendesse solo dall’Atalanta, probabilmente sì ma il Cesena non lo vuole cedere e il giocatore vuole la serie A.

Sono gli ultimi giorni di mercato, le voci circolano semmpre ma come spesso accade sono prive di fondamento o, magari, montate ad arte da chi non conosce minimamente le dinamiche reali.

Al termine della gara di Varese, il direttore sportivo atalantino Gabriele Zamagna ha fatto il punto sul mercato nerazzurro e sentendolo parlare non restano troppi dubbi: l’Atalanta è fatta, non si muove nessun big e se capita, si tenteranno altri colpi.

Direttore, partiamo dalla fine: Carlos Carmona è dell’Atalanta…

Si tratta sicuramente di un giocatore importante, è cileno e relativamente giovane ma già con una discreta esperienza anche internazionale. A pochi giorni dalla fine del mercato, con Carmona abbiamo migliorato il nostro centrocampo che, nonostante gli altri giocatori ci diano ampie garanzie, adesso è ancora più completo.

Il suo arrivo è legato ai dubbi sulle condizioni di Barreto o da quel punto di vista siete tranquilli?

E’ un giocatore per noi fondamentale, ha recuperato pienamente dall’infortunio e deve solo trovare la condizione migliore: l’Atalanta, dodici mesi or sono, ha fatto un investimento importante su di lui, siamo certi che possa darci una grossa mano.

Sono circolate alcune voci che vogliono Manfredini alla Juve: realtà o finzione?

Non’ c’è assolutamente niente di vero. E’ un giocatore che per noi è troppo importante, voglio escludere in maniera categorica la sua partenza: le voci che sono circolate in tribuna sono prive di fondamento.

Giaccherini è in arrivo?

E’ un giocatore del Cesena, milita in serie A ed è francamente molto difficile che possa venire a giocare da noi (l’Atalanta ha fatto la sua offerta ma i romagnoli non vogliono privarsene, ndr).

Giochiamo alle figurine: entra Carmona, chi esce?

Non credo che esca qualcuno, il campionato di B è lunghissimo e difficilissimo e abbiamo visto anche contro il Varese ci sono stati 5 o 6 ammoniti: c’è bisogno di tutti, ogni giocatore si deve sentire coinvolto nel progetto.

Avete ancora qualche colpo in serbo?

Il mercato termina alle 19 del 31 agosto, siamo come sempre vigili e vediamo se può succedere qualcosa.

Le due tribune consecutive di Defendi hanno qualche significato particolare?

Sono scelte tecniche dell’allenatore, Marino è un ragazzo intelligente e capisce che magari i questo momento può andare così ma durante la settimana si allena nel modo giusto, con serenità e grande voglia: durante il campionato sarà molto utile alla causa, ne sono convinto.

Si parla di quattro posizioni aperte: Marconi, Amoruso, Radovanovic e Ceravolo.

Come ho già detto non ci saranno movimenti particolari, le uniche situazioni da valutare riguardano Amoruso appunto e il giovane Marconi per cui cercheremo una soluzione entro la fine del mercato.

Audio: le parole di Zamagna negli spogliatoi di Varese

Fabio Gennari

La fotogallery di Varese-Atalanta

La grinta di Colantuono VARESE -- Un Colantuono scatenato, Tiribocchi con il turbante e tutta la grinta dei ragazzi ...

Atalanta: Manfredini sottoposto a controlli medici, Bonaventura in Under 21

Giacomo Bonaventura BERGAMO – Giornata importante, quella odierna, per la truppa nerazzurra. Dopo due giorni di riposo, ...