iscrizionenewslettergif
Psicologia

Sempre più uomini chiedono aiuto allo psicologo

Di Redazione5 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Soli, fragili, con difficoltà al lavoro o in famiglia. E così, sempre più uomini chiedono aiuto telefonando a psicologi e volontari. Lo dimostrano i dati dell’ “Osservatorio sul Disagio Emotivo” di Telefono Amico Italia analizzati da Astra Ricerche.

Su 100.000 chiamate ricevute lo scorso anno, il 70 per cento del totale proveniva da uomini, per lo più 35enni. Problemi economici, occupazionali, legati all’ abitazione e alle prospettive per il futuro. Ecco i timori più comuni.

Ma il lavoro resta l’ansia maggiore, quella che tiene svegli la notte. “La crescente disoccupazione è concentrata nel settore manifatturiero, dove il tasso di attività era ed è comunque molto più alto tra gli uomini – spiega Enrico Finzi, sociologo e ricercatore di Astra Ricerche – mentre le donne, più concentrate nel terziario, hanno pagato meno dazio per la crisi, oltre a dimostrare una forte e inedita capacità di resistere alle pressioni volte a farle tornare a casa”.

Non avere amici, pericoloso quanto bere o fumare

Amicizia Chi non ha amici mette a rischio la propria salute al parti di chi fuma ...

L’uomo in rosso è più attraente

Chi non ricorda la sensualissima 'lady in red' del cinema. Ebbene, il fascino del rosso ...