iscrizionenewslettergif
Politica

Diretta da Montecitorio: rissa sfiorata in aula fra Pdl e finiani

Di Redazione4 agosto 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente della Camera Gianfranco Fini

Il presidente della Camera Gianfranco Fini

updated ROMA — Sono ore di grande apprensione in parlamento. La Camera sta votando la mozione di sfiducia presentata da Pd e Idv nei confronti del sottosegretario alla giustizia indagato per la nuova P2. E’ il primo banco di prova per la tenuta della maggioranza dopo lo strappo tra Berlusconi e Fini. I finiani si asterranno assieme ai deputati di Udc, Api e Mpa. Mentre i ministri fedeli a Fini voteranno contro. Il che, a conti fatti astenuti più favorevoli, significherebbe che la maggioranza non esiste più, aprendo lo scenario a una possibile crisi. Ecco cosa succede a Montecitorio, in diretta.

18:15 Cicchitto: “Rito tribale, deriva sollecitata da Repubblica”
“In questa seduta si rinnova una sorte di rito tribale grazie a chi almeno una volta al mese deve immolare una persona al giustizialismo. Questa deriva viene sollecitata e gestita da Repubblica e da Carlo De Benedetti, che ha ferocia ma non ha carsima personale”. Lo ha detto il capogruppo del Pdl Fabrizio Cicchitto durante le dichiarazioni di voto sulla mozione di sfiducia al sottosegretario Giacomo Caliendo “Si usa il giustizialismo come arma per far la lotta a Berlusconi”.

18:09 Rissa sfiorata in Aula tra Pdl e finiani
Tensione in aula, alla Camera, nel corso delle dichiarazioni di voto sulle mozione di sfiducia al sottosegretario alla Giustizia, Giacomo Caliendo. Durante l’intervento del leghista Marco Reguzzoni tra i banchi del Pdl, dove ancora sono seduti i deputati finiani che hanno dato vita al gruppo di Fli, si è sfiorata la rissa tra il deputato di Futuro e Libertà Aldo Di Biagio e quello del Pdl Marco Martinelli. A sedare lo scontro sono intervenuti alcuni commessi e alcuni colleghi dei due gruppi, tra cui Fabio Granata ed Enzo Raisi. I due hanno avuto una discussione verbale e a un certo punto Martinelli stizzito ha lanciato la tessera che i deputati usano per votare in faccia a Di Biagio. Quest’ultimo ha reagito scagliandosi contro il pidiellino.

18:00 Franceschini: “Caliendo deve dimettersi, gravi parole di Alfano”
“E’ possibile che non si dimetta un sottosegretario alla Giustiza indagato per associazione segreta? In un paese normale ci si dimetterebbe subito. E’ molto grave che il ministro della Giustizia Alfano sia intervenuto con parole pesanti sul merito di una indagine che della magistratura ancora in corso””. Lo ha detto il capogruppo del Pd alla Camera, Dario Franceschini.

17:54 Reguzzoni: “Chiaro attacco al governo, votiamo contro”
“La mozione è un chiaro attacco al governo, ma noi andiamo avanti. La Lega voterà contro perché non tradirà mai il mandato ricevuto dagli elettori”. Lo ha detto il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni.

17:39 Casini: “Accusati di trasformismo da chi voleva comprarci”
“La nostra astensione è figlia di una decisione ponderata e serena. Qui non ci sono manovre di Palazzo. Non decapitiamo gli uomini per qualche voto. E’ singolare che ci venga fatta lezione di trasformismo da chi fino a ieri ha cercato di indurci in atti trasformistici per aiutare la maggioranza”. Lo ha detto il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini. ”

17:30 Della Vedova: “Fli si astiene, Caliendo valuti se dimettersi”
“Non voteremo a favore della mozione dell’opposizione. La vicenda Caliendo è diversa da quella Brancher e Consentino”. Lo ha detto il vicecapogruppo di Fli, Benedetto della Vedova. “Caliendo valuti se rimettere le sue deleghe. Il gruppo comunque di Fli si asterrà. E’ molto positivo che su questa posizione vi sia una convergenza tra gruppi di maggioranza e opposizione. E’ una novità importante. Non è il terzo Polo, noi restiamo nella maggioranza. Sosterremo l’esecutivo, ma fuori dal perimetro del programma andremo al confronto”.

17:26 Di Pietro: “Berlusconi come novello Nerone”
“Noi non chiediamo solo le dimissioni di Caliendo ma anche che premier Berlusconi faccia al più presto le valigie. Berlusconi che se ne sta lì, novello Nerone, sulla sua terrazza dorata e con le sue ancelle prezzolate”. E’ il duro attacco al presidente del Consiglio del leader dell’Idv, Antonio di Pietro.

17:18 Di Pietro: “Mozione presentata per igiene politica”
“La mozione è stata presentata per un atto di igiene politica, non ci interessa se ci siano fatti penalmente rilevanti nè l’iter processuale”. E’ quanto ha detto il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro. “Se non si vota la sfiducia si e’ pavidi perche’ si temono le elezioni e il posto che si ha in questa aula”.

17:13 Mpa si astiene, Noi Sud vota no, La Malfa non partecipa
I deputati di Mpa si asterranno, i repubblicani di Giorgio La Malfa non parteciperanno al voto, mentre Noi Sud voterà contro. Sono queste le prime dichiarazioni di voto alla mozione di sfiducia al sottosegretario Giacomo Caliendo in aula alla Camera.

17:08 Fini: “Sono sereno, buone vacanze a tutti”
Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, dopo una pausa alla buvette, si intrattiene in Transatlantico a scherzare con i giornalisti e torna in Aula per il voto sulla mozione di sfiducia al sottosegretario Giacomo Caliendo. “E’ sereno?”, chiedono i cronisti di Montecitorio. “Si”, risponde Fini e aggiunge: “Buone vacanze a tutti”.

16:48 Pdl, domani nuovo vertice a palazzo Grazioli
Si terrà domani a palazzo Grazioli un nuovo vertice dello stato maggiore del Pdl. All’incontro dovrebbero prendere parte i coordinatori nazionali ed i capigruppo di Camera e Senato. La riunione, spiegano fonti della maggioranza, servirà a fare il punto della situazione in vista della pausa estiva.

16:45 Gasparri: “Astensione su Caliendo non è scelta chiara”
“L’astensionismo non è una scelta molto chiara da parte di chi dice di sostenere la maggioranza. Ma noi abbiamo il dovere di governare il paese e di respingere le iniziative prive di motivazioni reali come questa mozione su Caliendo”. Così Maurizio Gasparri, capogruppo Pdl al Senato, lasciando palazzo Grazioli al termine del vertice del partito con il premier Silvio Berlusconi.

16:38 La Russa: “Maggioranza salda, continuiamo a governare”
“La maggioranza è salda. Abbiamo la consapevolezza di guidare in un momento difficile il Paese e vogliamo continuare a farlo”. Lo afferma il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, al termine del vertice con Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli.

16:32 La Russa: “No a atti contrari da chi sostiene maggioranza”
“Dopo aver esaminato concretamente tutte le carte, riteniamo che Caliendo meriti di non avere nessun atto contrario da parte di chi sostiene la maggioranza. Quindi, allo stato, non c’è nessun elemento che giustifichi certi attacchi”. Lo afferma il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, al termine del vertice di partito che si è tenuto a palazzo Grazioli con Silvio Berlusconi.

15:57 Landolfi: “Senza 316 no premier dovrebbe vedere Napolitano”
“Senza una maggioranza di almeno 316 no alla mozione sul sottosegretario Caliendo il presidente del Consiglio dovrebbe chiedere di poter conferire con il Presidente della Repubblica per discutere dello scenario di crisi che si andrebbe ad aprire”. Lo afferma a Radio Radicale il deputato del Pdl Mario Landolfi.

15:43 Alfano: “Da alcuni non voto coscienza ma voto tattico”
Oggi “molti non voteranno secondo la loro coscienza ma piegheranno al tatticismo alti e nobili principi” come quello della non colpevolezza. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, durante il suo intervento a Montecitorio

15:41 Alfano: “Chiedete dimissioni per un indagato”
“Oggi state chiedendo le dimissioni di una persona che e’ solamente iscritta nel registro degli indagati. E il voto di oggi vi tornerà indietro”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Angelino Alfano, rivolgendosi all’opposizione, nell’aula di Montecitorio.

15:37 Alfano: “Sui principi non ci si astiene”
“Sui principi non ci si astiene. Ci si astiene sulle leggi, ci si astiene sui provvedimenti ma non sui principi”. Lo ha detto in Aula il ministro della Giustizia, Angelino Alfano riferendosi alla possibilità che Fli, Udc, Mpa e Api si astengano sul voto alla mozione di sfiducia nei confronti del sottosegretario Caliendo.

15:35 Alfano: “Voto importante per chi parla di garanzie”
“Tutti faremo i conti con questa mozione”, ha detto alla Camera il ministro Alfano, “E’ un voto importante per chi parla di garanzie”.

15:31 Alfano: “P3 costruzione pm e sinistra”
“Sono il ministro della Giustizia e quindi non posso occuparmi del merito di questa indagine. Ma credo che anche questa vicenda della P3 sia soltanto il frutto di un’elaborazione di taluni pm e di una certa sinistra”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Angelo Alfano. “La mozione di sfiducia non può basarsi su indagini”.

15:24 Alfano. “Caliendo non ha mai agito contro suoi doveri”
“Il sottosegretario Giacomo Caliendo deve continuare a svolgere il proprio lavoro. Un lavoro che ha svolto in modo proficuo fino ad oggi. Caliendo non ha mai agito contro i suoi doveri”. E’ l’esordio dell’intervento alla Camera del ministro della Giustizia, Angelino Alfano.

15:21 Bossi: “Sulla mozione il governo non cade”
Sulla mozione Caliendo andrà tutto liscio, “il governo non cade”. Ne è certo il leader della Lega Umberto Bossi interpellato dai cronisti in Transatlantico alla Camera sul voto di oggi.

15:19 Bossi: “Tremonti e Pd? Prima tutto male, poi lo propongono”
“Prima tutto quello che diceva era sbagliato e ora lo propongono…”. Così Umberto Bossi, replica a chi gli chiede in Transatlantico della non chiusura di alcuni esponenti del Pd a un eventuale governo di transizione con alla guida Tremonti.

14:54 Bossi: “Terzo polo? Qualcuno si farà male e senza risultati”
“Mi sembra che qualcuno voglia farsi del male da solo”. Così il ministro delle Riforme Umberto Bossi replica ai cronisti che gli chiedono della posizione presa ieri da Fli, Udc, Mpa e Api sulla mozione Caliendo e di eventuali “terzi poli”. “Si farà male da solo”, aggiunge, “senza avere risultati”.

14:40 Governo: Vegas, voto anticipato non sarebbe danno economico
“Non e’ detto che un eventuale voto anticipato cambi il quadro di aspettative economiche. E non è detto che il fatto che la politica si fermi per un certo periodo sia necessariamente un danno”. E’ quanto ha affermato il viceministro all’Economia Giuseppe Vegas.

14:31 Fli: Bocchino capogruppo alla Camera
Italo Bocchino è stato eletto presidente del gruppo ‘Futuro e liberta’ della Camera. Vicepresidenti sono Benedetto Della Vedova (vicario) e Giorgio Conte. “Comincia una stagione diversa”, è quanto ha detto il nuovo capogruppo dopo la proclamazione. Alla votazione hanno partecipato 29 deputati, con quattro assenti giustificati. Bocchino ha ottenuto 27 voti.

14:19 Caliendo, iniziata la discussione alla Camera
E’ iniziata, alla Camera, la discussione sulla mozione sulla sfiducia a Giacomo Caliendo, con la quale Pd e Idv chiedono le dimissioni del sottosegretario alla Giustizia indagato nell’inchiesta sulla cosiddetta P3. Alle 17 inizieranno le dichiarazioni di voto.

14:12 Pdl, vertice a palazzo Grazioli con Berlusconi e Tremonti
Vertice del Pdl a Palazzo Grazioli. Nella residenza romana del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si sta svolgendo incontro dello stato maggiore del partito: oltre al premier, sono infatti presenti il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, i ministri Frattini, Alfano e Matteoli; i sottosegretari Gianni Letta e Paolo Bonaiuti; i tre coordinatori Verdini, La Russa e Bondi; i capigruppo di Camera e Senato e il vicecapogruppo di Palazzo Madama. E’ presente anche il consulente legale del premier, Nicolò Ghedini.

13:50 Sacconi: “Dispiaciuto per dimissioni Viespoli”
”Sono dispiaciuto per le dimissioni di Viespoli perche’ e’ un bravissimo sottosegretario e sono sicuro che sara anche un bravissimo capogruppo”. Il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, commenta cosi’ le dimissioni da sottosegretario di Pasquale Viespoli, che da settembre diventera’ capogruppo al Senato di Futuro e Libertà.

13:29 Caliendo, Matteoli: “Auspico chiarezza nel voto da gruppo Fli”
“C`è bisogno di chiarezza e ciò può avvenire con il voto sulla mozione Caliendo. Auspico quindi che i parlamentari di Fli siano coerenti con la loro esplicita affermazione di essere parte della maggioranza voluta dagli elettori”. Lo dichiara il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli.

13:27 Cota: “Inaccettabile qualsiasi governo tecnico”
Qualsiasi ipotesi di un governo tecnico al posto dell’attuale esecutivo “sarebbe inaccettabile”. Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota. “Qualunque forma di inciucio”, ha affermato Cota, “o di governo tecnico sarebbe inaccettabile. Se cade il Governo bisogna tornare al voto. La Lega”, ha concluso, “è per la chiarezza”.

13:02 Incontro Bonaiuti-Bersani, lungo confronto in Transatlantico
Lungo colloquio, a Montecitorio, tra Paolo Bonaiuti e Pier Luigi Bersani. Il sottosegretario, e portavoce di Silvio Berlusconi, e il segretario del Pd stanno conversando da diversi minuti in un angolo del Transatlantico.

12:37 Bindi: “Non abbiamo paura delle elezioni”
Rosi Bindi, presidente del Pd: “Non abbiamo paura delle elezioni. Come dice Bersani il Pd ha il fisico per qualunque vicenda succeda dopo questo governo. Però questo è un paese che da otto anni a questa parte fa elezioni che producono elezioni”. “Ci possiamo permettere”, si chiede Rosi Bindi, “di votare con questa crisi? Il mio dubbio è che vogliano andare a votare prima perché non se la sentono di fare un’altra manovra”

12:36 Schifani: “Abbassare la conflittualità”
Il Presidente del Senato, Renato Schifani, auspica che le vacanze estive comportino “un abbassamento del clima di conflittualità politica”. Per Schifani “il Paese ha bisogno di serenità e coesione”

12:10 Contini: “Pdl mi ha offerto poltrone per restare”
La finiana Barbara Contini, ex governatore di Nassiriya, replica al “Giornale” che scrive che ha lasciato il Pdl perché non aveva poltrone: “La ricostruzione non è farina del sacco di Vittorio Feltri, uomo troppo intelligente per credere una cosa simile, ma di chi crede di poter comprare chiunque. Non accetto provocazione da uomini che nelle ultime 72 ore hanno tentato di offrirmi poltrone affinché non aderissi al gruppo di Futuro e Libertà per l’Italia”

12:05 Alla cena col premier canzone su Fini
Alla ventina di deputate invitate a Tor Crescenza il premier ha regalato un bracciale con anello, d’oro bianco. Come al solito, il Cavaliere si è divertito a raccontare storielle. Anche le ospiti hanno cantato, a cominciare da Alessandra Mussolini. E’ stato riferito che la deputata ex An Paola Frassinetti ha rivisitato una canzone di Riccardo Cocciante per adattarla al momento politico: “Adesso alzati/da quella seggiola…”, con chiaro riferimento a Fini

11:56 Berlusconi: “Pronto al voto ma non decido da solo”
Durante la cena al castello di Tor Crescenza, il premier ha insistito molto sul fatto che è pronto al voto, ma ha anche sottolineato che sono decisioni che non prenderà da solo. Tra l’altro ha detto che se il governo non dovesse più avere i numeri anche Tremonti, da molti indicato come possibile capo di un esecutivo “tecnico”, sarebbe per le elezioni anticipate

11:52 Berlusconi: “Terzo polo? Metodi da prima Repubblica”
Per Berlusconi il terzo polo “non va da nessuna parte, i cittadini hanno scelto il bipolarismo e non si torna indietro con metodi da prima repubblica. I moderati siamo noi e non c’è altro spazio”

11:45 Premier: “Se il governo cadrà sarà per motivi politici”
Il premier: “Il governo non cadrà per incidenti di percorso. Il motivo della rottura dovrà essere politico. Non si cade su una questione che non riguarda il programma. E’ sul piano di governo che ci sarà un confronto aperto”. E ancora: “Vedremo se i finiani terranno fede al programma, certo ci sono difformità di vedute. Capiremo come si comporteranno per poi decidere cosa fare. Faremo ogni sforzo per tenere compatta la maggioranza e tenere in piedi il governo ed andare avanti con le riforme. Altrimenti si andrà a casa e ci sarà solo il voto”

Berlusconi “chiama” i senatori a cena: Fini è all’1,5 per cento

Silvio Berlusconi alla cena di ieri sera ROMA -- Il premier ostenta sicurezza ma in cuor suo sa bene che il cammino ...

Berlusconi: prepariamoci alle elezioni. E spunta il 27 marzo

Silvio Berlusconi ROMA -- Dopo il confronto in aula sulla vicenda Caliendo - con la mozione di ...