iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Poker americano in una bisca clandestina di Dalmine: 21 denunciati

Di Redazione30 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Scoperta bisca clandestina

Scoperta bisca clandestina

DALMINE — Nuovo giro di vite al gioco d’azzardo in Bergamasca. Un’associazione sportiva trasformata in bisca clandestina per permettere a giocatori incalliti di passare le serate in interminabili partite di “Texas Hold’em”, il poker americano, è stata scoperta dai carabinieri di Dalmine, in provincia di Bergamo.

L’irruzione nel centro “Play House” ha permesso ai militari di denunciare 21 persone sedute ai tavoli verdi. I clienti del locale, oltre a pagare una quota di denaro (dai tre ai cinque euro) per partecipare al gioco, versavano anche altre somme di denaro (10, 20, o 30 euro a seconda del tavolo da gioco dove volevano sedersi) che poi venivano ripartite solo tra i vincitori. La vincita in fiche veniva pagata, a fine serata, in denaro contante.

Al termine dei controlli i carabinieri hanno sequestrato il locale, denunciato i cinque gestori per concorso nell’organizzazione del gioco d’azzardo, mentre i 16 clienti sono stati denunciati per la sola partecipazione.

Tenta di difendere la fidanzata: accoltellato da due immigrati

L'intervento dei carabinieri PEDRENGO -- Ha tentato di difendere la fidanzata da un rapinatore ed e' stato accoltellato ...

In moto contro una colonna di cemento, muore 17enne

L'ambulanza ALZANO LOMBARDO -- Un ragazzo di 17 anni, Fouali Charaf, è morto nella notte in ...