iscrizionenewslettergif
Valle Imagna

Tentato omicidio di Burligo: ritrovata la pistola inceppata con due colpi

Di Redazione27 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La pistola nelle mani della scientifica

La pistola nelle mani della scientifica (foto Mariani)

PALAZZAGO — I carabinieri hanno ritrovato stamattina in un dirupo della zona di Burligo la pistola che probabilmente è stata usata nel tentato omicidio di Paolo Vastarella.

Il 46enne napoletano ma residente nel Milanese era stato trovato mercoledì 21 gravemente ferito da quattro colpi di una pistola calibro 7,65.

L’uomo, che ha precedenti per truffa, è stato operato alla testa. All’origine della vicenda ci sarebbe una vendetta per questioni di “corna”. I carabinieri sono sulle tracce del suo aggressore. Nel frattempo il reparto scientifico effettuerà i necessari controlli sull’arma ritrovata.

Stando alle prime analisi l’arma aveva ancora due colpi disponibili e durante gli spari si sarebbe inceppata. È molto probabile che anche quei due proiettili fossero destinati al Vastarella, ma che l’arma si sia bloccata e che sia poi stata gettata subito via da chi la stava utilizzando. In questo caso, Vastarella deve la vita a una fortunata casualità.

Tentato omicidio di Burligo: spunta il movente passionale

I carabinieri in azione PALAZZAGO -- Potrebbe esserci il movente passionale dietro il tentato omicidio di Paolo Vastarella, il ...

Cade in una scarpata di 40 metri: 80enne salvato dal vigile

Rota Imagna ROTA IMAGNA -- Se l'è cavata con un grande spavento e diverse contusioni, ma non ...