iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta-Prato 2-0: gol di Talamonti e Barreto, molto bene Pettinari (foto e video)

Di Redazione25 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianpaolo Bellini

Gianpaolo Bellini

ROVETTA – Terza amichevola, terza vittoria, terza occasione in cui gli avversari non hanno creato nessun pericolo dalle parti di Consigli e Frezzolini. Commentando così il 2-0 rifilato dall’Atalnata al Prato sul campo Marinoni di Rovetta, qualcuno potrebbe snobbare la notizia: test poco significativi, avversari molli e squadra da valutare più avanti, si direbbe.

Dentro i primi novanta minuti di un certo spessore però, i toscani giocheranno in Seconda Divisione e sono stati tutt’altro che uno sparring partner, ci sono indicazioni molto positive e alcune conferme che spiegano il perché di una manovra che manca ancora di brillantezza.

Colantuono in avvio ha scelto Bellini a destra con Peluso a sinistra, Garics (per lui si parla di sirene bolognesi) è quindi restato in panchina al pari di Barreto: considerando che Ferreira Pinto era indisponibile, possiamo dire che per otto undicesimi si è vista la formazione titolare 2010/2011.

Dopo il duro allenamento del mattino e con la temperatura ancora una volta impossibile, era difficile attendersi ritmi alti e calcio champagne. Gli oltre 3000 appassionati accorsi al campo per vedere la gara hanno potuto apprezzare alcune giocate molto interessanti ed il protagonista assoluto è stato Leonardo Pettinari: grande facilità di corsa, tecnicamente molto bravo il folletto pratese ha costruito diversi pericoli sulla fascia sinistra atalantina mettendo prima sulla testa di Ardemagni (15’) un pallone con il contagiri finito alto e strappando poi applausi a scena aperta al 19’ con una difficile conclusione di sinistro che ha costretto Pazzagli alla respinta.

Visto che centralmente era durissima passare, i centrali del Prato hanno picchiato senza troppi complimenti sia Tiribocchi che Ardemagni, sono stati i cambi di campo a regalare emozioni: Colantuono li chiede spesso, Defendi al 24’ l’ha ascoltato alla lettera servendo ancora Pettinari che di sinistro ha sfiorato il palo lungo.

Nel finale di primo tempo, dopo aver concesso al Prato solo una punizione da fuori area (28’, destro molle di Silva), i nerazzurri hanno costruito i presupposti per il vantaggio prima con Ardemagni, abile a scattare sul filo del fuorigioco scaraventando sul palo lontano un assist perfetto di Basha, e poi con Talamonti che al 45’ ha insaccato sotto la traversa un fendente del biondo mancino kosovaro sbloccando il tabellino con la rete dell’1-0.

Nella ripresa il tecnico romano ha cambiato subito quasi tutti, il solo Kone è entrato al 15’ per Padoin, ed anche se le emozioni sono state un po’ meno non sono mancati spunti interessanti. Bonaventura, vicinissimo al gol dopo appena 2’ minuti su assist di Ceravolo, si è confermato una delle sorprese del ritiro di Rovetta mentre Cristiano Doni ha mancato la marcatura personale prima con un destro a giro che ha sfiorato l’incrocio (5’) e poi con una punizione dal limite terminata sul palo (21’).

Il definitivo 2-0 è arrivato grazie a Barreto, azione confusa in proiezione centrale, ma oltre al gol è piaciuta la verve e le ottime geometrie del nazionale paraguaiano che il popolo nerazzurro ancora non è riuscito ancora ad apprezzare fino in fondo.

Non hanno preso parte alla partita Amoruso e Ferreira Pinto, Cristian Tiboni è tornato solo in tarda mattinata da Cracovia dopo il provino fatto con il Wisla: buona impressione, un gol di pregevole fattura ma nessuna firma sul contratto per alcuni problemi legati ad una cessione mancata dai polacchi.

Prima della partita il capitano Bellini ha deposto un pazzo di fiori vicino allo striscione che la Curva ha esposto in ricordo di Sergio Damiani (Pelè), trentasettenne ristoratore suicidatosi a Seriate venerdì mattina e cuoco della Festa molto amico degli ultras nerazzurri.

ATALANTA – PRATO 2-0

RETI : 45’ Talamonti(A), 54’ Barreto(A)

ATALANTA (1t): Consigli, Bellini, Talamonti, Manfredini, Peluso, Defendi, Basha, Padoin, Pettinari, Ardemagni, Tiribocchi. All. Colantuono.

ATALANTA (2t): Frezzolini, Garics, Troest, Capelli, Peluso, Barreto, Padoin (60’ Kone), Bonaventura, Doni, Ruopolo. All. Colantuono

PRATO: Pazzagli, Tafi, De Agostini, Silva, Lamma, Ferri, Piantoni, Fogaroli, Vieri, Morosini, Basilico. (Entrati: D’Oria, Guarise, Magro, Baldini, Pagliuca, Corvesi, Gialdini, Zagaglioli, Vascosta, Vangi, Wilker) All. Bellini

Fabio Gennari

Atalanta, il 36% degli abbonati è un “Amico”

La passione del popolo nerazzurro BERGAMO – Le scelte fatte dall’Atalanta in tema di campagna abbonamenti stanno dando i frutti ...

Stadio: tribuna finita, lavori negli spogliatoi (foto e video)

La nuova tribuna centrale BERGAMO -- Lo stadio Comunale di Bergamo è un cantiere aperto. Le immagini che abbiamo ...