iscrizionenewslettergif
Poesie

“L’arcobaleno” di William Wordsworth

Di Redazione22 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il mio cuore esulta al cospetto
dell’arcobaleno che sta nascendo:
come venendo al mondo;
come nel sapersi uomo;
così, nello scoprirsi vecchio,
mi sia data la morte!
Il Bambino è padre dell’Uomo
e siano i miei giorni
l’uno all’altro stretti
dal sentimento della natura.

“Compassione ti chiedo” di J. Keats

HfEeTfqxzaGjXlUCompassione ti chiedo - e pietà - e amore - sì, amore, un amore clemente, che ...

“Cristalllo” di Paul Celan

wanderingNon alle mie labbra cerca la tua bocca, non davanti alla porta lo straniero, non nell'occhio la ...