iscrizionenewslettergif
Bergamo

Turismo Bergamo: marchio unico e ufficio all’estero. A Bratislava

Di Redazione21 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Sentierone

Il Sentierone

BERGAMO — Un brand territoriale per Bergamo e provincia, un sito web unico e un catalogo che riunisce tutte le bellezze del territorio orobico. E’ questo il grande progetto unico di comunicazione che Turismo Bergamo ha approvato e che sarà presentato ufficialmente a settembre. La decisione è stata presa dal Consiglio d’Amministrazione dell’Ente svoltosi ieri, martedì 20 luglio 2010, nella sede di viale Vittorio Emanuele a Bergamo.

Presidente e consiglieri all’unanimità hanno stabilito le linee guida di un unico grande progetto di comunicazione che comprende la definizione di un brand territoriale, già in fase di sviluppo, un catalogo unico che esalterà le peculiarità territoriali turistiche attraverso prodotti editoriali mirati e a tema e un unico sito web che convoglierà al suo interno quanto oggi viene proposto dai siti dedicati al territorio bergamasco.
Il catalogo unico sarà suddiviso in otto temi: Bergamo, Arte & Cultura, Montagna (estate/inverno), Lago, Sapori, Terme & Benessere, Sport (estate/inverno) e Fede & Tradizioni. Un catalogo a parte tratterà delle opportunità offerte al turismo scolastico, novità assoluta per la nostra città.

“Stiamo lavorando in sinergia con tutte le componenti di Turismo Bergamo per sviluppare un progetto di comunicazione e un marchio territoriale che diventerà il brand di riconoscimento per tutta la nostra provincia – afferma Silvano Ravasio, presidente di Turismo Bergamo – Un brand facile e immediato che declineremo anche in prodotti di largo consumo creando una vera e propria linea di merchandising. Il nostro obiettivo è quello di formulare una proposta univoca e sistematica. Non vogliamo stravolgere il lavoro fatto in precedenza, ma renderlo confacente alle nuove esigenze del mercato turistico moderno”.

Il Consiglio d’Amministrazione ha inoltre rinviato la decisione di un allargamento del Cda perché sta valutando l’opportunità di costituirsi in Srl per migliorare l’operatività dell’Ente.

Tra i punti all’ordine del giorno anche la definizione e la rivalutazione della sede estera di Bratislava. Si perché, nonostante sia sfuggito ai più, Turismo Bergamo ha due sedi decentrate. La prima a Roma, negli uffici di rappresentanza voluti dalla Provincia gestione Bettoni. La seconda a Bratislava. Un giorno ci spiegheranno perché Bratislava e non Vienna, Praga, Parigi o qualunque altra capitale europea, se proprio era necessario. Certo è che finora a Bergamo non risultano invasioni di turisti slovacchi.

In ogni caso, i promotori del turismo bergamasco hanno in progetto una ricognizione valutativa sull’ufficio slovacco che prevede il coinvolgimento della Camera di Commercio di Bergamo. Si sta pensando infatti di dare una connotazione diversa all’ufficio anche in virtù degli intensi scambi culturali e commerciali in corso tra Bratislava e Bergamo, tra i quali una missione della Camera di Commercio, dell’Università di Bergamo, a cui anche Turismo Bergamo potrà partecipare.

Agenzia delle Entrate: pronto la nuova sede in largo Belotti

L'agenzia delle Entrate ha una nuova sede CENTRO CITTA' -- Ultime battute, in Lombardia, per il progetto nazionale di riorganizzazione degli uffici ...

Via Borgo Palazzo: stasera stop alle auto per lavori

Via Borgo Palazzo BORGO PALAZZO -- Stop alle auto questa sera a partire dalle 21 in via Borgo ...