iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, buona anche la seconda: 5-0 alla Rappresentativa Bergamasca (14 video)

Di Redazione21 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stefano Colantuono

Stefano Colantuono

ROVETTA – Buone indicazioni per Stefano Colantuono nella seconda uscita stagionale dell’Atalanta. Contro la Rappresentativa Bergamasca, allenata da Tom Astolfi e composta da giocatori di Eccellenza e Promozione, i nerazzurri hanno vinto per 5-0 dimostrando applicazione e tanta volontà negli schemi voluti dal tecnico romano.

Le indicazioni più importanti emerse dai 90 minuti di gioco non possono riguardare né la tenuta atletica, le gambe sono pesanti e il pomeriggio era torrido, né quella difensiva considerando che dalle parti di Consigli prima e Frezzolini poi non si sono visti pericoli di alcun genere.

Nell’undici iniziale, davanti alla difesa titolare, ha trovato posto Radovanovic al fianco di Padoin con Ceravolo a sinistra e Defendi sulla destra (Ferreira Pinto sempre ai box): i due martelli al centro si sono occupati spesso di interdire con forza aprendo repentinamente il gioco sugli esterni o cercando la sponda di Ardemagni e Tiribocchi.

Proprio la coppia gol, che tutti nella prossima stagione aspetteranno al varco, ha costruito al 5’ il vantaggio: palla difesa dal numero 90, appoggio per Ceravolo che centra trovando lo stacco perfetto di Ardemagni, palla all’incrocio e nessuna possibilità per il portiere.

Colantuono sollecita spesso gli esterni affinchè restino molto alti, fin da queste prime amichevoli si nota subito la richiesta del tecnico di Anzio di aprire il gioco in velocità anche senza guardare: una di queste sventagliate ha liberato Defendi al 14’, palla filtrante per Garics cche ha costretto Scotti al primo miracolo del pomeriggio.

Le combinazioni in attacco mancano forse di velocità, tuttavia Defendi è spesso pericoloso e dopo un anticipo netto subito sotto misura (16’) è proprio il folletto di Pognano a mettere sulla testa di Tiribocchi un pallone con il contagiri: zuccata a colpo sicuro, altro miracolo del bravo portiere Scotti

Il raddoppio dell’Atalanta arriva al 25′ ancora con un colpo di testa, questa volta l’azione nasce da calcio d’angolo con Ceravolo che disegna la parabola vincente per Manfredini liberissimo a centro area.

Il finale di primo tempo regala ai quasi 1500 tifosi presenti, particolarmente felici della birra proposta e parecchio rumorosi sotto il tendone del bar, un’azione da manuale: 27’ minuto, apertura di Tiribocchi per Defendi che senza pensarci due volte taglia il campo verso Ardemagni, l’attaccante scuola Milan si coordina di sinistro e al volo cerca il palo lungo sfiorando soltanto una rete da applausi.

Il 3-0 che chiude la prima frazione è firmato da Tiribocchi, ottimo assist di Ardemagni, al fischio finale la sensazione è quella di una squadra imballata ma che cerca di applicare i dettami del vulcanico allenatore (uno show quello di Colantuono in panchina) stando attenta alle distanze e ai tempi di movimento.

Nella ripresa ci sono diversi avvicendamenti, gli uomini più in vista della truppa nerazzurra sono Cristiano Doni (colpo di testa out al 2’, gol del 4-0 al 5’ e doppietta personale al 17’) e Giacomo Bonaventura.

L’esterno marchigiano si è mosso molto bene in coppia con Peluso, Colantuono da vicino lo ha spronato continuamente a cercare la giocata di qualità: dimostrazione chiara di come la considerazione del giovane cresciuto nel vivaio sia molto alta. Dopo una ventina di minuti di grande sostanza con Basha in versione Gattuso e Ruopolo alla disperata ricerca del gol (almeno quattro palle gol per lui), l’ingresso in campo di Pettinari, Barreto e Troest ha movimentato non poco l’ultima parte di gara.

L’esterno sinistro si è subito messo in luce, Barreto lo ha pescato da 30 metri e lui dopo un controllo a rientrare ha saltato pure il portiere trovando un difensore in ripiegamento disperato.

Nel finale ancora Ruopolo vicino alla rete, alcune invenzioni di Doni in stile “Play-Station” e un paio di situazioni pericolose srogliate di testa dal gigante Troest. Gli ulimi 10 minuti di partita, l’Atalanta si è schierata con Ruopolo unica punta e Pettinari, Doni e Bonaventura alle sue spalle.

ATALANTA – RAPPRESENTATIVA BERGAMASCA 5-0

RETI : 5′ Ardemagni, 25′ Manfredini, 45′ Tiribocchi, 50′ e 62′ Doni

ATALANTA (p.t): Consigli, Garics, Talamonti, Manfredini, Bellini, Defendi, Radovanovic (28′ Basha), Padoin, Ceravolo, Ardemagni, Tiribocchi. All. Colantuono

ATALANTA (s.t): Frezzolini, Capelli, Talamonti, Manfredini (63′ Troest), Peluso, Ceravolo (63′ Pettinari), Padoin (63′ Barreto), Basha, Bonaventura, Doni, Ruopolo. All. Colantuono

RAPPR. BERGAMASCA: Scotti, Monzani, Terzi, Perhat, Masserini, Gotti, Arrigoni Mi., Arrigoni Ma., Gritti, Algisi, Bertoncelli. (Entrati: Pilenghi, Nisi, Colombo, Magri, Grassi, Carminati, Mainardi, Mantegazza). All. Astolfi.

Ecco altri video con le azioni della partita.

Fabio Gennari

Atalanta, investimenti e gestione societaria sono un capolavoro

I vertici dell'Atalanta BERGAMO – Dicono che spesso, sono i dettagli a fare la differenza. Ai numeri si ...

Tutte le immagini della seconda uscita stagionale dell’Atalanta

Il 3-0 firmato Tiribocchi ROVETTA -- Altro giro, altra carrellata di fotografie. In occasione della seconda amichevole stagione disputata ...