iscrizionenewslettergif
Cultura

Lauree, di più e più in fretta grazie alla riforma

Di Redazione14 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Laurea

Laurea

Più lauree e in meno anni. Meno fuoricorso, più assiduità nella frequenza alle lezioni e più spazio agli stage. E’ il positivo bilancio a 10 anni dalla riforma dell’università che ha introdotto il cosiddetto 3+2 stilato dall’ultimo rapporto Almalaurea sul profilo dei laureati.

Dati nel complesso confortanti che però devono fare i conti con un’altra realtà: l’ Italia resta fanalino di coda dei paesi Ue.

Nel 2007 hanno conseguito un titolo terziario circa 60 persone ogni mille giovani (20-29 anni), a fronte dei 77 della Francia e di oltre 80 del Regno Unito e della Danimarca. Anche anche i titoli nelle discipline tecnico-scientifiche collocano l’Italia sotto la media Ue (12,1 a fronte di 13,8 per mille 20-29 anni), poco al di sopra di Spagna e Germania.

Purtroppo non va meglio con il numero dei ricercatori a tempo pieno nelle imprese: è salito di appena il 14 per cento tra il 1990 e il 2008, contro il 40 per cento della Germania; nello stesso periodo, in Francia il numero dei ricercatori è raddoppiato e in Spagna triplicato.

L’indagine Almalaurea rivela anche che, quando si tratta di trovare lavoro, per i giovani la strada è sempre più in salita: nel periodo 2001- 2009 la condizione occupazionale di tutti i laureati si è aggravata.

Per i laureati pre riforma negli anni ’99-2006 a tre anni dalla laurea, infatti, il tasso di occupazione e’ sceso di 8,6 punti percentuali (da 85,9 per cento al 77,3 per cento); a cinque anni il tasso di occupazione si è ridotto di 3,8 punti percentuali (da 90,5 a 86 per cento).

Premio Strega, vince Pennacchi con “Canale Mussolini”

Antonio Pennacchi La 64esima edizione del Premio Strega si chiude con il premio ad Antonio Pennacchi e ...

Street Art, notte bianca a Milano

Street Art a Milano Reti e tecnologia in un dialogo aperto con gli artisti del movimento creativo Street Art. E' ...