iscrizionenewslettergif
Salute

Pressione alta, attenzione agli zuccheri

Di Redazione12 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Fruttosio

Fruttosio

Non basta un dieta povera di sale per contrastare la pressione alta. Battaglia anche contro gli zuccheri, stando a quanto rivela una ricerca appena pubblicata sulla rivista dell’ American Society of Nephrology.

Le persone che consumano nella dieta troppi zuccheri aggiunti, come il fruttosio, sono più suscettibili a rialzi della pressione sanguigna.

Diana Jalal Dell’ Università del Colorado ha esaminato i dati di 4.500 adulti scoprendo che chi, tra cibi e bevande assume 74 grammi di fruttosio al giorno ha valori mediamente più alti rispetto ai normali 120 di massima e 80 di minima.

I soggetti esaminati hanno fatto registrare incrementi modesti (135-85) fino a picchi di 160/100. Non è però colpa solo del fruttosio, ricorda Jalal, che anticipando la necessità di ulteriori studi, afferma che l’ effetto-zuccheri è “un potenziale fattore di rischio” che può essere “modificato”.

Occorre infatti individuare tutti i fattori esterni che possono essere controllati con stili di vita più sani. Il sale, nemico classico, non è più l’ unico imputato, anche se i medici consigliano comunque di ridurne il più possibile l’apporto.

Prostata: con le statine meno rischi di nuovi tumori

Statine L'assunzione di statine riduce il rischio di essere nuovamente colpiti dal tumore alla prostata. Lo ...

Diete, a rischio l’apporto di minerali e vitamine

Dieta In vista della prova bikini è forte la tentazione di mettersi a dieta. O ancor ...