iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, tutto tace: manovre segrete in corso?

Di Redazione7 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Si lavora sodo per Stefano Colantuono

Si lavora sodo per Stefano Colantuono

BERGAMO – Un silenzio assordante, la quiete prima della tempesta? Da quando la nuova dirigenza si è insediata al vertice del sodalizio nerazzurro, non era mai successo di imbattersi in così tanti squilli a vuoto dei cellulari. Nessuna conferma ufficiale, nessuna smentita ufficiale: niente di niente.

In attesa di avvicinare i vertici alla presentazione della campagna abbonamenti, parlando del mercato nerazzurro si possono soltanto registrare i rumors che filtrano cercando di combinare le voci per tradurre la situazione.

Partiamo da Jaime Valdes. Nel tardo pomeriggio, alcuni media hanno rilanciato con forza la notizia del passaggio ufficiale del “Pajarito” ai portoghesi dello Sporting Lisbona per una cifra che oscilla tra i 2,2 e i 2,5 milioni di euro.

Se è vero che una trattativa è in corso, le cifre dell’affare lasciano quanto meno perplessi sostanzialmente per due motivi. Punto primo, un giocatore ritenuto importante da Colantuono, per cui ancora non si è trovata un’alternativa di livello può lasciare Bergamo per “soli” 2,5 milioni di euro? Soprattutto quando l’Atalanta ha sempre lasciato intendere di volerne almeno 5?

E ancora, il direttore sportivo lusitano Costinha aveva inizialmente proposto 1,5 milioni di euro per il cartellino del cileno. Rimbalzato da Spagnolo, lo stesso dirigente biancoverde si è presentato nello scorso fine settimana mettendo sul piatto 3 milioni. La trattativa è in corso, il giocatore vuole andare via ma come è pensabile che l’offerta definita “interessante ma non sufficiente” 48 ore prima diventi di colpo perfino esagerata? C’è anche una contropartita tecnica nell’affare? Tante domande, nessuna risposta.

L’altro fronte caldo del martedì orobico è stato quello con il Cittadella. Ardemagni (circa 3 milioni più due giovani) e Pettinari (31 presenze con 8 reti l’anno scorso) i nomi sul tavolo per una trattativa che in veneto ha visto protagonista proprio il ds Zamagna. La visita al Cittadella era fissata per la serata, fino a mezzanotte non sono arrivate indicazioni dal direttore sportivo bergamasco e sembra che nemmeno gli agenti dei due giovani fossero stati aggiornati.

Se aggiungiamo i rinnovi di Bellini (aspetta ancora la proposta definitiva) e di Ferriera Pinto (manca l’accordo economico) diventano parecchi i punti aperti che hanno bisogno di qualche risposta: ancora qualche ora e sapremo tutta la verità.

Fabio Gennari

Equitazione: il bergamasco Frana vince a Predazzo

Enrico Maria Frana su Uniek PREDAZZO, Trento -- Dopo tanti piazzamenti nel concorso numero 100 del fine settimana, è arrivata ...

Atalanta, arrivano Ardemagni e Pettinari. Valdes allo Sporting Lisbona

Leonardo Pettinari BERGAMO – Dentro Ardemagni e Pettinari, fuori Jaime Valdes. Dopo il silenzio totale della giornata ...