iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bassa

Mentre l’omicida uccideva, i Carabinieri proteggevano altre due ex

Di Redazione2 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri sul luogo del suicidio di De Carlo

I carabinieri sul luogo del suicidio di De Carlo

CARAVAGGIO — Nelle ore tra l’omicidio di Maria Montanaro e Sonia Balconi, con grande acume investigativo i carabinieri di Caravaggio (Bergamo) e Settala (Milano) hanno tenuto sotto protezione altre due donne che, in precedenza, avevano avuto rapporti sentimentali con l’omicida Gaetano De Carlo.

La prima è Olga R., una ragazza romena che per qualche tempo aveva vissuto con il carrozziere, che in seguito era andata ad abitare con delle amiche a Caravaggio. La ragazza era stata rintracciata dai carabinieri una volta saputo che De Carlo aveva ucciso l’ex fidanzata a Chieri, nel torinese, ed è stata portata in caserma e tenuta sotto protezione per alcune ore, nell’ipotesi che il carrozziere volesse far del male anche a lei.

Lo stesso è accaduto per la ragazza che vive nel milanese.

LEGGI ANCHE
Strage della follia: uccide due ex e poi si spara in testa

Disagi sui treni: niente indennizzo per i pendolari

Niente indennizzo ai pendolari TREVIGLIO -- La "rivolta" dei pendolari bergamaschi contro i cronici disservizi delle Ferrovie non ha ...

Marocchino di 17 anni annega nel fiume Oglio

I sommozzatori dei vigili del fuoco CIVIDATE AL PIANO -- Un giovane di 17 anni è annegato nel fiume Oglio, all'altezza ...