iscrizionenewslettergif
Università

La Gelmini: il 3+2 ha fallitto, servono dei correttivi

Di Redazione2 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro Gelmini

Il ministro Gelmini

ROMA — “Il cosiddetto 3+2 dell’Università va corretto senza stravolgere un sistema che ha già subito tanti scossoni”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, ospite di “Radio anch’io”, ammettendo che “il sistema del 3+2 sicuramente ha dato meno risultati di quanto ci si aspettasse. Ma non si può continuamente ripartire da zero. Oggi abbiamo questo sistema, in molti casi alla laurea triennale non sono conseguite opportunità occupazionali facili e certamente nel tempo bisognerà apporre correttivi”.

Con la riforma degli ordinamenti didattici del’99, accanto alla classica laurea a ciclo unico (quadriennale o quinquennale) sono stati introdotti la laurea triennale, detta Laurea (L) e la Laurea Specialistica o Magistrale, altri due anni di specializzazione (LS) e il sistema dei Crediti Formativi Universitari (CFU). Le lauree triennali, pensate per un inserimento più rapido nel modo del lavoro, a 10 anni di distanza non hanno dato i risultati sperati.

Il numero degli universitari che invece di fermarsi alla laurea triennale ha proseguito verso la specialistica è risultato molto più alto anche rispetto alle più pessimistiche previsioni. Negli altri paesi europei il 70 per cento dei laureati dopo 2 o 3 anni entra nel mondo del lavoro. A proseguire è solo il 30 per cento.

“Il 3+2 ha oggettivamente fatto moltiplicare i corsi di laurea, tuttavia si è appena concluso l’adeguamento ai nuovi ordinamenti e ora rifarli daccapo sarebbe traumatico” ha aggiunto il senatore Giuseppe Valditara, relatore della Riforma universitaria in discussione al Senato. “Ci potrà essere nel tempo una graduale modifica del “3+2″, soprattutto in quelle discipline che lo rivendicheranno. Giurisprudenza a suo tempo ha chiesto di avere un percorso unitario. L’unica cosa impensabile è un decreto del ministero che costringa le università a ricominciare tutto daccapo. Sarebbe il caos”.

Conferenza su letteratura, immagini e cinema neorealista

Il logo di Punctum Nell'ambito delle attività della Scuola di Dottorato in Culture Umanistiche e Visive, giovedì 8 luglio ...

La radio dell’Ateneo vince il concorso Ustation

La pagina web di Ustation RadioUniBg in collaborazione con la web tv PolarTv, hanno vinto il concorso nazionale rivolto a ...