iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, lunedì è il giorno di Matteo Ardemagni

Di Redazione2 luglio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Matteo Ardemagni

Matteo Ardemagni

ZINGONIA – E’ in programma lunedì l’incontro decisivo tra Atalanta e Cittadella per Matteo Ardemagni. Dopo l’ingaggio di Francesco Ruopolo dunque, anche il secondo centravanti richiesto da Stefano Colantuono sarà nerazzurro e ormai ci sono davvero pochi dubbi.

L’accordo tra i dirigenti atalantini e quelli veneti è stato trovato sulla base di 3,5 milioni di euro, due giovani tra Bonaventura, Tiboni e Gasparetto saranno inseriti come parziale contropartita tecnica e al giocatore verrà fatto firmare un contratto quadriennale.

I dettagli che ancora devono essere sistemati riguardano le resistenze della Triestina e lo stipendio che Ardemagni percepirà all’ombra di Città Alta. La società giuliana, appena retrocessa in Prima Divisione, è proprietaria della metà del cartellino e vorrebbe monetizzare di più ma è il Cittadella la squadra in cui il giovane granatiere milanese è esploso segnando 22 reti nell’ultimo campionato: trovato quindi l’accordo con la formazione granata, la maggior parte del lavoro è fatta.

Per quando concerne l’ingaggio di Ardemagni non ci sono grandi problemi: il lungo contratto certifica quanto la società punti su di lui, la volontà del giocatore è quella di venire a disputare un campionato di vertice con l’Atalanta e sembra che mister Colantuono lo abbia già chiamato personalmente per spingerlo a venire a Bergamo.

Ardemagni sta terminando le vacanze alle Maldive, non ha rilasciato alcuna intervista giurando amore al Chievo Verona ed il suo cellulare risultata staccato per gran parte della giornata: le uniche indicazioni arrivano dal suo entourage e tutti i segnali portano in una sola direzione: la fumata bianca per l’arrivo all’Atalanta.

E’ giusto ricordare che Colantuono considera Tiribocchi una seconda punta, con questa premessa è chiaro come la coppia titolare sarà formata dal puntero romano (11 reti in serie A) e dal giovane centravanti meneghino(22 reti in serie B): con Ruopolo l’attacco dell’Atalanta inizia l’avventura con una dote di 40 reti complessive, senza considerare Doni e tutti gli altri giocatori di talento che, oggi, compongono la rosa.

Fabio Gennari

Atalanta, ecco le amichevoli: a Bergamo con Siviglia e Cagliari

Lo stadio Comunale di Bergamo BERGAMO – Prende sempre più forma la stagione 2010/2011 che l’Atalanta dovrà affrontare in serie ...

Percassi presenta i suoi uomini (photogallery)

Percassi e i suoi uomini ZINGONIA – La sua squadra, è già pronta. Se per quella che dovrà riconquistare la ...