iscrizionenewslettergif
Politica

La Indesit è sana: dall’Udc due proposte per salvare il lavoro

Di Redazione29 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il segretario provinciale dell'Udc Nicola Gritti

Il segretario provinciale dell'Udc Nicola Gritti

BERGAMO — “Utile netto a 16 milioni, contro una perdita di 15 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente. Ricavi a 601 milioni di euro, in aumento dell’1,8 per cento. Indebitamento finanziario netto sceso a 383 milioni di euro, rispetto ai 658 del primo trimestre 2009”. Non occorre essere degli esperti di economia per capire che stiamo parlando di un’azienda in buona salute. E sapete di quale azienda si tratta? Della famigerata Indesit, quella che ha intenzione di chiudere lo stabilimento di Brembate Sopra licenziando 430 persone.

I dati sono tratti dal bilancio dell’azienda nel primo trimestre del 2010 e sono stati messi a disposizione dall’Udc di Bergamo che li ha presentati ieri sera in una conferenza stampa alla presenza del vertice provinciale del partito.

“I dati – spiega il segretario provinciale dei centristi Nicola Gritti – raccontano di un’azienda in buona salute, che ha un margine operativo e un utile netto in forte crescita e ha praticamente dimezzato il suo indebitamento finanziario. Ora, repentinamente decidono di lasciare il territorio bergamasco per trasferire le produzioni a Caserta”. Come si spiega?

La risposta la dà il consigliere regionale Valerio Bettoni: “E’ semplice, la finanziaria varata dal governo a trazione leghista consente sgravi fiscale e agevolazioni alle imprese che investono al Sud e nelle aree disagiate. Risultato: la Indesit se ne va da Bergamo e trasferisce la produzione al sud dove c’è una defiscalizzazione”.

“Il problema è innanzitutto politico – continua Bettoni -. C’è o no la volontà politica di mantenere un settore produttivo in Bergamasca? La Provincia dov’è? Se c’è dica la sua. I problemi delle aziende si risolvono organizzando tavoli di confronto con Confindustria, la Camera di Commercio, le parti sociali e le banche che da questo territorio hanno avuto molto. Inorridisco quando il ministro Calderoli sul caso Tenaris dice che i lavoratori licenziati li metteremo a lavorare nei centri commerciali, in un’epoca in cui anche i centri commerciali cominciano ad accusare il colpo. Bergamo vuole avere o no un settore industriale e manifatturiero?”.

GUARDA IL VIDEO: Bettoni sull’ipotesi di salvare il lavoro con i centri commerciali

Poi l’ex presidente della Provincia lancia due stoccate: “Troppo facile per la Lega fare il partito di lotta a Bergamo e di governo a Roma. Solo chiacchiere. I fatti dove sono? Se stiamo facendo la cerimonia funebre alle aziende vuol dire che la politica è mancata completamente. La Indesit se ne va. E dire che nel suo cda siede il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. Ebbene anche Confindustria si dia da fare”.

L’Udc dal canto suo sulla questione Indesit e non solo, avanza due proposte operative importanti. La prima è che la Provincia si faccia carico di “una proposta che sia una concreta riposta ai lavoratori, invitando la Camera di Commercio, le associazioni di categoria, i privati e le banche del nostro territorio, che hanno avuto molto dal lavoro della nostra gente e di questo parte ne dovrebbero ridare al territorio, a non perdere l’occasione per dare un segnale di fiducia ai lavoratori”. Insomma, una finanziaria ad hoc che sostenga aziende e lavoratori.

In secondo luogo, i centristi pensano a un fondo di sostegno al territorio a cui partecipino Camera di Commercio, Confindustria, banche e nel caso specifico anche la Indesit stessa per risarcire, almeno in parte, con una media degli utili degli ultimi tre anni, i danni che il territorio bergamasco subirà dalla sua dipartita. “Questo per dar seguito a quella relazione sul bilancio sociale delle imprese, che dice in maniera molto chiara che le fabbriche sul territorio devono avere anche un ruolo sociale. Ecco questo non può rimanere solo sulla carta” conclude Gritti.

Finanziaria: dietrofront del governo sulle “tasse” agli invalidi

Cassato l'articolo sull'assegno d'invalidità BERGAMO -- Dietrofront del governo sulle invalidità civili. A poche ore dal deposito degli emendamenti ...

Stucchi: interrogazione parlamentare sulla riserva di posti per gli invalidi

Giacomo Stucchi BERGAMO -- Il parlamentare della Lega Giacomo Stucchi ha presentato ieri un'interrogazione parlamentare al ministro ...