iscrizionenewslettergif
Bergamo

Conti correnti a San Marino: nella lista il nome dell’atalantino Amoruso

Di Redazione27 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza

BERGAMO — Ci sarebbe anche il calciatore atalantino Nicola Amoruso nella lista dei 1200 italiani che hanno depositato o fatto transitare somme di denaro a San Marino negli ultimi 4 anni e mezzo. Lo riferisce il Corriere della Sera.

Il giro di denaro evaso al fisco, ipotizza la Guardia di Finanza, equivale a un miliardo di euro. La lista dei presunti evasori fiscali è stata acquisita dalla Fiamme Gialle durante alcune perquisizioni avvenute nei mesi scorsi nella Repubblica del Titano a caccia di tracce utili per individuare gli eventuali riciclatori di denaro sporco che potrebbero aver utilizzato la ex Smi Bank e gli strumenti forniti da Iti Finanziaria e Iti Leasing e la fiduciaria Anphora, riconducibili al conte Enrico Maria Pasquini.

Nessuno delle persone che compare sulla lista è per ora indagata. Sulla vicenda sta indagando la Procura di Roma che ha acquisito 5 hard disk grazie a una rogatoria internazionale. Tra i nomi su cui la magistratura vorrebbe avere mano libera per effettuare accertamenti, riferisce il quotidiano di via Solferino, ci sono “il cantante Zucchero, Clara Nasi (moglie di Pasquini, imparentata con la famiglia Agnelli), i fratelli Antonio e Marcello Berloni (dell’omonimo gruppo industriale), Adolfo Guzzini (presidente e ad della iGuzzini), Giancarlo Morbidelli (fondatore della casa motociclistica), il re dei prosciutti Sante Levoni, l’ex calciatore Lorenzo Marronaro, il presidente del Cesena (appena promosso in serie A) Igor Campedelli, i giocatori Nicola Amoruso (Atalanta) e Angelo Palombo (Sampdoria), Matteo Melley (avvocato e presidente della fondazione Carispe), l’immobiliarista romano Valter Mainetti (con la società Sorgente ha acquistato grattacieli a New York)”, che ha già precisato che i rapporti intrattenuti dall’imprenditore con la Smi sono trasparenti e regolarmente documentati.

La autorità della Repubblica di San Marino hanno chiesto singole rogatorie per ciascun caso, il che potrebbe ostacolare le indagini, visti i tempi burocratici. Inoltre, secondo quanto riferisce il Corriere, San Marino avrebbe cassato dalla lista oltre 500 nomi di italiani che hanno trasferito residenza a Montecarlo o nei paradisi fiscali.

Musica, Jazz, spettacoli e cultura: tutti gli appuntamenti del weekend

Tino Tracanna BERGAMO -- Continuano a pieno ritmo gli appuntamenti del cartellone Bergamo Estate 2010 che durante ...

Cantieri in città: il Comune replica a muso duro alle critiche

Lavori in corso BERGAMO -- "Esprimiamo il nostro dissenso rispetto alle valutazioni negative relative ai cantieri in città, ...