iscrizionenewslettergif
Provincia

Nicola Radici aggredito e derubato a Milano Marittima

Di Redazione24 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nicola Radici (a sinistra) con Massimiliano Ferrari e Giorgio Jannone

Nicola Radici (a sinistra) con Massimiliano Ferrari e Giorgio Jannone

MILANO MARITTIMA — E’ stato aggredito e derubato di un prezioso orologio da 17mila euro durante un soggiorno a Milano Marittima. Vittima, un rampollo illustre dell’imprenditoria bergamasca: Nicola Radici, figlio 37enne del più noto Miro.

L’episodio è accaduto domenica mattina, intorno alle 5. Dopo aver passato la serata al “Pineta”, locale del bel mondo dei calciatori, starlette e vip vari, Radici stava ritornando in albergo. Giunto a una trasversale di viale Romagna è stato affrontato da un malvivente che, in pochi secondi, gli ha sfilato il prezioso orologio.

Dopo un primo momento di smarrimento, Radici ha reagito. Ne è nata una collutazione terminata con un pesante pugno in faccia all’imprenditore bergamasco. Radici ha sporto denuncia e si è recato al pronto soccorso per farsi medicare. La prognosi è di tre giorni.

Mozzarelle blu: il centro di distribuzione è in Bergamasca

Una mozzarella blu BERGAMO -- Si trova in Bergamasca il centro di distribuzione delle mozzarelle blu finite sotto ...

Bergamasco provoca incidente mortale e scappa: preso dai Carabinieri

I carabinieri in azione Updated ALBINO -- E' stato catturato pochi istanti fa l'uomo che era fuggito dopo aver ...