iscrizionenewslettergif
Bergamo

Polveri sottili: Bergamo fra le trenta più inquinate d’Europa

Di Redazione23 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo sarebbe fra le città più inquinate d'Europa

Bergamo sarebbe fra le città più inquinate d'Europa

BERGAMO — Sono 11 le città italiane sono incluse nelle prime trenta città europee più inquinate dalle polveri sottili Pm10 e purtroppo fra queste c’è anche Bergamo. Lo dice una ricerca dell’Istat.

Dopo la città di Torino si ritrovano Milano, Brescia, Padova, Modena, Bergamo, Pescara, Napoli, Venezia, Rimini e Reggio nell’Emilia, con un numero di giorni di superamento dei limiti maggiore di 50. Tra le altre citta’ piu’ inquinate dal particolato sei citta’ sono in Spagna (su 22) e altrettante in Polonia (su 17), quattro in Bulgaria (su 4), le rimanenti nella Repubblica Ceca (su 4), in Slovacchia (su 2) e in Romania (la sola Bucarest).

La statistica tuttavia non convince l’assessore comunale all’Ambiente Massimo Bandera secondo cui i numeri citati dall’Istat sono datati. L’assessore ha chiesto all’Arpa una verifica dei parametri, perché sarebbero imprecisi. Secondo l’Istat i superamenti del limite di 50 microgrammi al metro cubo di Pm10 nella nostra città sarebbero stati 79 in un anno, quando risultano 75.

Fatto sta che fra le città italiane soltanto 10 hanno presentato nel 2008 un numero di giorni di superamento inferiore a 35: Bologna, Genova, Palermo, Perugia, Forli’, Trento, Firenze, Roma, Novara e Prato. Bologna, in particolare, e’ la citta’ italiana con il livello d’inquinamento di PM10 piu’ basso, con 5 e 2 giornate di eccedenza della soglia di 50 ?g/m3 nel 2007 e 2008 rispettivamente.

Quanto all’ozono, Torino è la citta’ europea con il maggior numero di giorni (77) di superamento del valore limite di 120 microgrammi/m3, seguita da Bologna (71,5) e Bergamo (69). Subito dopo si colloca Atene, la prima fra le citta’ non italiane. Numerose altre citta’ della pianura padana, come Reggio nell’Emilia, Modena, Ravenna si trovano ai primi posti di questa graduatoria negativa, insieme tuttavia a citta’ italiane appartenenti anche ad altre zone del Paese: Brescia e Trento, Genova e Firenze .

Milano, Torino e Genova presentano nel 2008 valori in crescita rispetto al 2006. Roma dopo una diminuzione fra il 2004 e il 2007 non presenta variazioni nel 2008 e comunque si colloca al di sotto del valore limite di 25 giornate. Una situazione simile si riscontra per Palermo.

Fra le capitali Atene e’ quella che presenta il numero piu’ alto di giorni di superamento della soglia, seguita da Bratislava, Budapest e Vienna. Roma con 17 giorni di superamento si colloca al 147-esimo posto, non lontano da Berlino al 151-esimo. Parigi e Londra presentano una situazione migliore, all’83-esimo e 76-esimo posto rispettivamente. Anche in questo caso, alcune capitali dei paesi nordici (Stoccolma ed Helsinki) sono le piu’ virtuose, insieme a Dublino e Bucarest.

Tutti i Paesi mostrano un valore medio al di sotto del valore soglia di 25 giorni, con le eccezioni di Grecia, Italia e Ungheria. Per l’Italia si osserva un miglioramento dei valori medi rispetto al 2006 ed una sostanziale stabilita’ fra il 2007 e 2008.

Domenica duemila bersaglieri al raduno in città

I bersaglieri della Fanfara Scattini CENTRO CITTA' -- Sono attesi duemila bersaglieri al raduno provinciale che si terrà a Bergamo, ...

Musica e spettacoli in città: nuova edizione per “Anni di Frontiera”

L'assessore Minuti, a sinistra, presenta la manifestazione BERGAMO -- Dopo il successo dell’edizione 2009, che ha registrato più di 15.000 presenze nei ...