iscrizionenewslettergif
Poesie

“Stagno di sogni” di Alda Merini

Di Redazione21 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Amore, getta la lenza
nel cuore degli anni profondi,
dove c’è stagno di sogni,
e vento di bramosia.
Nella cornice del volto,
in queste rughe che ho dentro,
tu troverai mille arpe
per delle corde gitane.
la folla che zingaresca danza
intorno ai miei libri
non sa che sapido sangue
scorre nelle Chimere
e lì dove cadde l’Audace
fiorirono mille destini:
un erpice di amore
che miete vittime ancora.

“Senza di te” di John Keats

il_430xN.7274035Non posso esistere senza di te. Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti: la ...

“Donne appassionate” di Cesare Pavese

RED-AND-YELLOW-STRIPPED-SWMSUITLe ragazze al crepuscolo scendendo in acqua, quando il mare svanisce, disteso. Nel bosco ogni foglia trasale, ...