iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi a Pontida: il federalismo lo facciamo io e Calderoli

Di Redazione21 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Umberto Bossi

Umberto Bossi

PONTIDA — “C’è un solo ministro per il federalismo e sono io”. Lo ha rivendicato Umberto Bossi intervenendo a Pontida alla tradizionale manifestazione del Carroccio, sotto una fitta pioggia.

“Il federalismo lo facciamo io e Calderoli, non è cambiato proprio niente”, ha insistito, “ad Aldo Brancher si è pensato di dare il decentramento che è certo importante ma è un’altra cosa”. Bossi sottolinea quindi i successi ottenuti: “Dopo tanto lavoro io e Calderoli portiamo a casa il federalismo. I beni del demanio tornano a casa. Tutti i fiumi e i laghi della Lombardia sono tornati alla Lombardia”.

Il ministro delle Riforme ha quindi ribadito che per ottenere le riforme “nella scelta tra il fucile e la via pacifica abbiamo scelto quest’ultima, che è la via migliore, ma non dimentichiamo che la Lega è nata per la libertà della Padania”. Questo significa che il Carroccio non ha del tutto accantonato i suoi vecchi slogan.

“Se non verrà il federalismo ci potrà essere solo la secessione. Non perché la chiederà la Lega ma perché la vorrà tutto il Nord”, ha ammonito il sottosegretario alle Infrastrutture Roberto Castelli, nel suo intervento.

Bossi: quote latte, la Lega non abbandonerà gli allevatori

Umberto Bossi PONTIDA -- Umberto Bossi assicura il suo appoggio agli allevatori impegnati sulla vicenda delle quote ...

Raduno di Pontida col maltempo. Gli organizzatori: 50mila presenti

Il raduno di Pontida PONTIDA -- ll tradizionale raduno di Pontida della Lega Nord, arrivato all'edizione numero 26 in ...