iscrizionenewslettergif
Economia

Ascom: rinnovato il cda di Masec

Di Redazione17 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il nuovo consiglio d'amministrazione di Masec

Il nuovo consiglio d'amministrazione di Masec

E’ stato rinnovato il Consiglio d’Amministrazione di Masec, la assistenza volontaria che fa capo ad Ascom. L’assemblea, riunitasi in Ascom venerdì 11 giugno, ha  confermato i consiglieri Italo Testa, Delisa Sanzani, Ettore Coffetti, Giovanni Cacciolo Molica e Attilio Del Rosso e ha nominato il rappresentante dell’Associazione Artigiani, Alessandro Benedetti, presidente del Consorzio dei fabbri, membro di giunta dell’Associazione nonché coordinatore del gruppo welfare.

Il Consiglio di Amministrazione della Mutua è completato dai componenti già eletti, come da statuto, dall’Ascom: Ivan Rodeschini, già presidente di Ascom e di Masec, Cesare Dolci, già presidente di Fogalco, Giuseppe Capurro, presidente gruppo agenti di commercio e Livio Bresciani, presidente gruppo dettaglianti ortofrutticoli. A presiedere la Mutua resta, come da statuto, il presidente di Ascom, Paolo Malvestiti. Rinnovato anche il Collegio dei revisori dei conti con la nomina di Gianfranco Ceruti in sostituzione di Adriano di Lullo e la conferma di Zaverio Cortinovis e Maria Grazia Volpi.

L’assemblea ha tirato le somme di un’annata che, anche sul fronte della spesa sanitaria, ha sentito gli effetti della crisi, con un leggero calo degli iscritti, ma soprattutto con una riduzione dei rimborsi per visite ed esami, che dopo anni di crescita sono scesi del 7%. Tra le iniziative in programma per il prossimo anno l’incremento delle convenzioni con le strutture sanitarie bergamasche attraverso il network Newmed e la realizzazione di nuovi servizi, in particolare l’implementazione delle coperture sanitarie integrative relativamente ai grandi interventi e agli infortuni.

Il Consiglio d’Amministrazione, che ha preceduto l’Assemblea, ha accolto, dopo l’apertura ai soci dell’Associazione Artigiani, le richieste di adesione da parte della Fai provinciale (Federazione autotrasportatori italiani del sistema Confcommercio) e di Confcooperative.

La Fiom: Indesit gode degli incentivi statali e poi licenzia

La bandiera della Fiom Cgil BERGAMO -- Ecoincentivi dallo Stato e poi licenziamenti di centinaia di persone. E' questa in ...

Ryanair lascia Brescia: non può competere con la base di Bergamo

Ryanair lascia Brescia per Verona ORIO AL SERIO -- Ryanair lascia l'aeroporto di Brescia e si trasferisce al Catullo di ...