iscrizionenewslettergif
Economia

La Fiom: Indesit gode degli incentivi statali e poi licenzia

Di Redazione16 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La bandiera della Fiom Cgil

La bandiera della Fiom Cgil

BERGAMO — Ecoincentivi dallo Stato e poi licenziamenti di centinaia di persone. E’ questa in sintesi l’accusa lanciata dalla Fiom-Cgil di Bergamo alla Indesit che ha minacciato la chiusura dello stabilimento di Brembate.

“A pochi giorni dall’annuncio il 9 giugno da parte di Indesit di voler chiudere lo stabilimento di Brembate e di lasciare a casa i suoi 430 lavoratori (più una ventina che lavorano in mensa) – recita un comunicato sindacale – alla FIOM-CGIL di Bergamo sembra ancora di più un paradosso che il colosso abbia beneficiato dell’ultima campagna di ecoincentivi statali per la sostituzione di vecchi elettrodomestici con prodotti di nuova generazione ad alta efficienza energetica”.

“Pare davvero sorprendente che le imprese possano godere di incentivi per vendere i propri prodotti per poi trasferire gli stabilimenti altrove e alla fine permettersi di licenziare i propri lavoratori” ha detto il segretario generale provinciale della FIOM-CGIL di Bergamo, Mirco Rota.

“Di quale responsabilità sociale si parla? Questa è, invece, incoscienza sociale. Il Governo dovrebbe intervenire affinché chi utilizza i soldi pubblici, in questo caso attraverso il godimento di ecoincentivi per l’acquisto di elettrodomestici (dal sito Indesit www.indesit.it/indesit/2/ecoincentivi.do), lo faccia con alcune garanzie, senza poter mettere in tasca il denaro per poi licenziare centinaia di persone”.

La famiglia Merloni, proprietaria del colosso industriale, ha annunciato che chiuderà, insieme allo stabilimento di Brembate, anche quello di Refrontolo in provincia di Treviso. Questa sera alle 20.00 a Brembate è in programma un Consiglio Comunale aperto sulla vicenda, mentre domani si terrà, in Confindustria ad Ancona, l’incontro fra le parti. Per venerdì è attesa anche l’assemblea dei lavoratori, che restano in presidio davanti all’azienda.

Camera di Commercio: missione in Malesia

Kuala Lumpur La Camera di Commercio di Bergamo organizza una missione commerciale multisettoriale a Singapore e in ...

Ascom: rinnovato il cda di Masec

Il nuovo consiglio d'amministrazione di Masec E’ stato rinnovato il Consiglio d’Amministrazione di Masec, la assistenza volontaria che fa capo ad ...