iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il 20 per cento dei neolaureati non trova lavoro

Di Redazione10 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Crescono i neolaureati disoccupati

Crescono i neolaureati disoccupati

BERGAMO — Il tasso di disoccupazione complessivo dei laureati sotto i 30 anni è passato dal 7 per cento del 2008 al 10,8 per cento nel 2009 e nel 2009 un neolaureato su cinque (20 per cento) non ha trovato lavoro. Sono questi alcuni dei dati che emergono dalla ricerca presentata oggi ”Il lavoro dei laureati in tempo di crisi” promossa da Camera di Commercio di Milano e Unioncamere Lombardia e realizzata da Formaper.

Lo studio prende in esame i percorsi occupazionali del biennio 2007-2009 dei laureati in Lombardia negli anni 2006-2008.

Tra chi ha trovato lavoro, solo in un caso su quattro si è trattato di una forma di lavoro stabile. Complessivamente in oltre un caso su tre (36 per cento) l’inserimento e’ avvenuto con attivita’ non dipendenti e quindi con basso livello di tutela. E l’instabilità è sessista, colpisce le donne piu’ degli uomini con il 70 per cento degli inserimenti femminili contro il 56 maschile, anche se queste fanno meglio negli studi (sono il 55,7 per cento dei laureati in regione).

Fra le lauree più gettonate spicca Ingegneria a Dalmine, mentre Bergamo è la seconda provincia per laureati avviati al lavoro insieme a Brescia.


Scoppia l’estate: in arrivo 6 giorni di gran caldo

Il centro di Bergamo BERGAMO -- Dotatevi di condizionatori e ventilatori perché sono in arrivo 6 giorni di gran ...

Autobus Atb: dal 14 giugno scatta l’orario estivo

L'Atb Point di Porta Nuova BERGAMO -- Da lunedì 14 giugno entra in vigore l'orario estivo 2010. Lo ha comunicato ...